Triennale Milano: infiniti modi di vivere l’arte - Oj Eventi

Triennale Milano: infiniti modi di vivere l’arte

Triennale Milano

Triennale Milano: infiniti modi di vivere l’arte

 

Triennale Milano

Triennale Milano

 

Triennale Milano –  Se hai voglia di vivere un’esperienza davvero stimolante all’insegna dell’arte, ho il consiglio giusto per te. Conosco un posto davvero suggestivo in grado di regalarti emozioni positive in ogni stagione! Ma qual è? La Triennale Milano, ovviamente! Scopriamola insieme!

 

Un po’ di storia

Tutto ebbe inizio nel 1923 quando a Monza fu allestita la Prima Esposizione Internazionale  di Arti Decorative. Una grande mostra d’arti applicate a cadenza biennale che ebbe luogo tra il 1923 e il 1927 presso il Parco della Villa Reale.  L’obiettivo?  Permettere all’Italia del dopoguerra di raggiungere un nuovo benessere sociale ed economico attraverso la coesione tra industria, arte e società. L’immediata ed efficace diffusione delle arti decorative favorì nel 1933 la nascita della prima Esposizione Internazionale di Arti Decorative. La rassegna si spostò poi dal Parco della Villa Reale di Monza al Nuovo Palazzo dell’Arte appena istituito. Qui l’esposizione della mostra passò da biennale a triennale,  da cui l’attuale nome di ‘Triennale Milano’.

Il nuovo edificio fu progettato dall’architetto Giovanni Muzio e realizzato grazie ai fondi dell’industriale tessile Antonio Bernocchi. Con i suoi 12.000 mq di sale e spazi dedicati al pubblico la struttura é una delle più articolate espressioni di architettura razionalista italiana.

Dal primo dopoguerra ad oggi le esposizioni promosse dalla Triennale di Milano hanno toccato molti e differenti temi. Primo fra tutti fu quello della ricostruzione post-bellica del quartiere QT8, progettato e sostenuto dall’architetto Piero Bottoni.  Dopo questa esperienza la direzione decise di estendere i propri settori di interesse abbracciando anche quello della moda, del cinema, della grafica e della comunicazione audiovisiva. Da oltre 80 anni a questa parte la Triennale di Milano non ha mai smesso di essere un vero e proprio centro per linnovazione e la produzione culturale.

 

Un magico viaggio nel tempo e nello spazio

La Triennale Milano é la casa dell’arte per eccellenza: design, architettura, moda, cinema e comunicazione. Tutto raccolto in unico spazio. Ma come è possibile? Scopriamo la struttura più nel dettaglio.

Sin dall’ingresso verrai catapultato in un mondo suggestivo e sorprendente. Il bianco delle pareti e gli ampi spazi incorniciati dagli alti finestroni con affaccio su Parco Sempione ti lasceranno un’immediata e piacevole sensazione di serenità e pace. Il modo migliore per iniziare un percorso che, al piano superiore, ti porterà ad attraversare un magnifico ponte in bamboo unico nel suo genere. Grazie ad un attento studio, riesce a dare l’impressione di percorrere un arcobaleno che funge da accesso al Museo del Design. Oltre ad essere senz’altro l’elemento più sorprendente dell’edificio nonché simbolo della separazione tra ‘consumo’ (Palazzo) e ‘conservazione’ (Museo).

Inaugurato nel 2007, il Museo del Design Italiano è il primo del suo genere in Italia nonché l’unica mostra permanente della struttura. Qui sono raccolti oltre 1600 pezzi iconici e rappresentativi del design e dell’architettura italiana progettati da grandi firme. Tra gli altri: Andrea Branzi, Mario Bellini, Antonio Citterio, Michele De Lucchi e Piero Lissoni. L’allestimento semplice e lineare delle opere è studiato per esaltarne la qualità fornendo informazioni sulla loro storia, sui loro autori e  sul contesto in cui furono realizzate.

Proseguendo poi il percorso, potrai godere di una delle numerose mostre temporanee allestite nelle sale limitrofe.  Dall’architettura, alla fotografia e alla moda: interessanti e preziose esposizioni dall’arte moderna ai giorni nostri.

Ma non é finita qui, tornando verso l’ingresso del Palazzo e scendendo al piano -1 troverai il Triennale Milano Teatro, già conosciuto come CRT Teatro dell’Arte. Inaugurato nel 2011 e progettato dagli architetti Galmarini e Muzio, ospita rappresentazioni di teatro ed arte sperimentale, imperdibili conferenze e workshop sull’arte, la comunicazione ed il design. Un vero spettacolo di cui sarai protagonista e non spettatore!

Sempre al –1 la Biblioteca del Progetto è un altro spazio da scoprire. Inaugurata nel 2005 conserva e raccoglie tutti i documenti prodotti in Triennale. 1400 volumi complessivi oltre a immagini e filmati inediti conservati negli archivi storico, fotografico e audiovisivo in cui potrai esplorare le migliori testimonianze della cultura italiana in tutte le sue forme. Una vera e propria enciclopedia vivente!

Ma il viaggio continua perché la Triennale accoglie periodicamente tantissime e speciali iniziative adatte anche al pubblico più giovane.

Convegni, seminari, workshop e laboratori per bambini… l’intera struttura saprà catturare la tua attenzione rendendo la tua giornata piacevole e memorabile.

 

Come Arrivare

La Triennale Milano  si trova in Viale Alemagna, 6. Data la sua posizione centrale é facilmente raggiungibile con i seguenti mezzi:

  • In Metropolitana: prendendo le linee M1 o M2 e scendendo alla fermata Cadorna – Triennale.
  • In Bus: prendendo le Linee 61 o 94 e scendendo alla fermata Cadorna.

Cosa aspetti? Qui alla Triennale Milano ogni forma d’arte é una sorpresa da vivere!

 

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di Ilaria Cantarini

Iscriviti per ricevere news su Milano

Entra nella nostra chat telegram

Scopri gli eventi su Milano

Contattaci per assistenza