Teatro Verdi Firenze: un teatro che guarda al futuro - Oj Eventi

Teatro Verdi Firenze: un teatro che guarda al futuro

Teatro Verdi Firenze

Teatro Verdi Firenze: un teatro che guarda al futuro

 

Teatro Verdi Firenze

Teatro Verdi Firenze

 

Se pensi al teatro come ad una realtà vecchia e noiosa, dove puoi trovare solo anziani in pensione, ti sbagli di grosso. Infatti, il Teatro Verdi Firenze ospita al suo interno una gran varietà di spettacoli, sia per grandi che per piccini. Anche il mondo dei giovani può trovare qui uno spazio dove al contempo divertirsi e compiere passi in avanti nella strutturazione della propria cultura. Non hai quindi scuse, passa una serata diversa dal solito! Vieni a goderti uno spettacolo che non dimenticherai mai! Chissà che tu non ci prenda gusto?!

Come nasce e dove si trova il Teatro Verdi Firenze

Nasce nel 1854 sulle note dell’opera verdiana Il Viscardello che sarebbe poi diventato Il Rigoletto. Fino al 1901 il suo nome era Teatro Pagliano in onore di Girolamo Pagliano, colui che trasformò il palazzo costruito sulle ceneri del carcere delle Stinche, in teatro. È situato nel quartiere di Santa Croce in via Ghibellina, 99. La collocazione del Teatro Verdi Firenze in una zona così centrale della città, ti permette di non finire la serata con lo spettacolo teatrale. Se vuoi, puoi girare per il centro storico a scovare nuovi eventi, o fare qualsiasi altra cosa tu voglia. Dal mangiare un gelato, al camminare sul Ponte Vecchio (soprattutto se sei in dolce compagnia), ad andare per locali ecc… Vicino si trova il Giardino di Borgo Allegri circondato da mura. Questo, rappresenta uno spazio nel quale gli anziani possono riposarsi all’aria aperta e dove i bambini possono giocare liberi di divertirsi. In via Giuseppe Verdi, a pochi metri dal teatro, si trova la Bottega di Filistrucchi, nella quale si realizzano trucchi e parrucche per gli attori del teatro, del cinema e della televisione. 

L’Orchestra della Toscana

L’Orchestra della Toscana (ORT) è nata a Firenze nel 1980 ed è considerata una delle migliori orchestre in Italia. La sua sede è dentro al Teatro Verdi Firenze. Ha come suo principale valore quello della divulgazione della cultura musicale come “strumento indispensabile per lo sviluppo della società, del territorio e delle nuove generazioni”. I tipi di musiche che propone spaziano notevolmente da un ambito all’altro. A capo dell’Orchestra troviamo un alternarsi di direttori, tra i quali spicca la giovanissima e talentuosa Beatrice Venezi, di origine lucchese. Il repertorio comprende: Mozart, Respighi, Čajkovskij, Stravinskij, Ravel, Strauss, Beethoven ecc… Ma non finisce qui. L’Orchestra suona anche nelle rappresentazioni di opere liriche, per adattamenti drammaturgici e molto altro ancora.

Quali spettacoli si possono ammirare al Teatro Verdi Firenze?

Sei un appassionato di musica pop, rock o jazz? Il Teatro Verdi Firenze fa per te! Preferisci la musica classica e i balletti? Presenti all’appello! Oppure, preferisci spettacoli di varietà? Anche qui sei accontentato! Insomma ce n’è per tutti i gusti, e anche per tutte le età. Non mancano infatti gli spettacoli dedicati anche ai più piccoli. Così come l’Orchestra, anche il Teatro Verdi Firenze si pone l’obiettivo di guardare al futuro, sostenendo la cultura, e avvicinando i bambini alle sue rappresentazioni. Questa sua ambizione encomiabile la ritroviamo anche nella promozione di giovani artisti contemporanei emergenti che lavorano in Toscana. In che modo? “Mettendo a disposizione i propri foyer per mostre temporanee a loro dedicate”.

Quali artisti ha ospitato il teatro?

  1. Exit Enter: questo nome particolare ha un suo significato, ossia: l’artista quando crea, si estranea dal mondo reale uscendone fuori (Exit). Lo spettatore che guarda i suoi lavori, entra (Enter) nella dimensione creativa dell’autore del quadro. 
  2. Blub: i suoi dipinti sono caratterizzati dal mettere maschere subacquee ai personaggi famosi dei dipinti, della cultura e della scienza. L’artista è come se vedesse questi personaggi attraverso un oblò, che lo portasse in un mondo parallelo. 
  3. Jamesboy: usa la sua arte per comunicare con gli altri, lasciando a questi ultimi la libertà di interpretare come maggiormente preferiscono le sue opere.
  4. Ninjaz: è uno street-artist fiorentino che si ispira all’universo femminile.

Allora cosa ne pensi? Sei già stato al Teatro Verdi Firenze? Se sì, che opera, spettacolo o concerto hai visto? Se no, ti abbiamo convinto ad andarci? Faccelo sapere nei commenti!

Articolo di Sonia Lavoratti

Iscriviti per ricevere news su Firenze

Scopri gli eventi su Firenze

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza