Team building attività: idee e benefici - Oj Eventi

Team building attività: idee e benefici

ATTIVITA TEAM BUILDING

Sono sempre di più le aziende innovative che ricorrono ad attività di team building per migliorare la performance lavorativa e tenere alto l’engagement dei propri dipendenti.

Passando circa un terzo della propria giornata lavorando, è evidente come sostegno reciproco, intesa, fiducia, comunicazione e ascolto siano fattori decisivi per la soddisfazione personale e professionale. Uno dei migliori modi per rafforzare tutto ciò è scegliere bene le attività da svolgere.

Per quanto possa sembrare semplice, la scelta dell’attività è cruciale e deve essere ponderata. Occorre capire quale attività si adatta meglio alle esigenze del team e come fare in modo che essa sia adattabile e funzionale per ogni persona che compone quel team.

Quali sono le principali tipologie e tecniche di team building?

Trattandosi di attività extra-lavorative, le attività di team building, vanno organizzate con il preciso scopo di facilitare tutte le dinamiche lavorative all’interno del team. Sono attività che hanno il preciso scopo di tenere alto l’engagement del dipendente: un dipendente che si sente apprezzato avrà un atteggiamento altrettanto positivo nei confronti del proprio team di lavoro.

Dovendo coinvolgere tutti, nello scegliere l’attività è necessario fare il punto sulle abilità di tutti trovando qualcosa a cui tutti i membri possano partecipare.

  • attività in piccoli gruppi per andare incontro a quei membri più introversi del team che potrebbero non sentirsi a loro agio;
  • attività che non richiedano sforzi fisici eccessivi che potrebbero impedire la partecipazione dei colleghi con disabilità fisiche o meno allenati;
  • attività che comportino l’inclusione di eventuali membri del team con difficoltà di linguaggio o di vista per non escluderli;

Anche fare un sondaggio anonimo tra i dipendenti potrebbe aiutare a far scegliere la migliore attività di team building per tutti, riscuotendo maggior successo. Così facendo tutti i membri sentiranno di aver partecipato alla scelta, e questo alimenterà e fortificherà lo spirito di gruppo.

Quali sono le attività di team building?

COOKING CLASS

Ecco alcune idee per attività di team building adatte all’inclusione di tutto il team.

  • Urban Safari è un’attività alternativa alla caccia al tesoro ma comunque con un certo tasso di competitività. Ogni gruppo ha una lista di cose da fare, solitamente si tratta di fotografare cose che si vedono o si trovano in giro per la città. Tale lista deve essere portata a termine entro un certo lasso di tempo. Un ottimo modo per sviluppare capacità di problem solving e intesa tra i membri.
  • Cooking class per sfidarsi a colpi di mestolo. Esistono decine di varianti di questa attività team building, perciò non c’è pericolo di incorrere nella noia. I gruppi potrebbero partire dalla gestione del budget per fare la spesa o preparare qualcosa sul momento entro il tempo, in stile Masterchef. Stimolerà le capacità di gestione di tutti.
  • Il Quizzone ha sempre il suo fascino e può diventare un ottimo modo per allenare la strategia del team. Una variante a questo gioco potrebbe essere quella di inserire qualche domanda che riguarda i membri stessi del team per far crescere la conoscenza e la sintonia nel gruppo.
  • L’Escape room è una delle attività di team building più utilizzate perché valorizza le capacità comunicative del team in modo efficace, integrandole con la collaborazione. È un’attività dinamica che aiuta a comprendere la reciprocità dei ruoli e l’importanza della comunicazione per ottenere un risultato.

Scopri le proposte team building di Oj eventi

Attività a distanza

Con l’avvento dello smart working sono molte le aziende che permettono ai propri dipendenti di lavorare da casa durante la settimana. In questi casi legare con i colleghi del proprio team può essere più difficile rispetto a chi lavora in ufficio. Fortunatamente esistono anche le attività di team building virtuali o a distanza che permettono comunque di creare un senso di gruppo in tutti.

In questi casi è importante che l’attività venga programmata durante l’orario di lavoro così da non intaccare il tempo libero. Inoltre deve essere appropriata per tutti i partecipanti e/o che consideri i vari fusi orari (se qualcuno lavora dall’estero).

  • Il caffè del mattino: si potrebbe inserire in calendario una riunione periodica che permetta a tutto il team di chiacchierare e conoscersi come farebbe in ufficio, ma a distanza. Il tutto mentre si prende il primo caffè del mattino o si fa una pausa. E si possono dividere i partecipanti in gruppi per andare incontro ad eventuali esigenze.
  • Gioco online di gruppo: è un’attività di team building un po’ diversa dal solito perché comporta il giocare a qualcosa. Può essere un gioco online o qualcosa che preveda l’uso di una console. Il vantaggio è che permette alle persone di collaborare per un fine comune (terminare il gioco stesso) e l’atmosfera meno informale rende più promettente il conoscersi meglio.
  • Sfida di meme o immagini: invitare il team a sfidarsi alla ricerca della foto o del meme più divertente può essere un modo per stimolare la creatività e la sana competizione all’interno di un team. Inoltre, permette un momento di distrazione dallo stress lavorativo in solitaria.

Quali sono gli obiettivi di un team building

Team Ufficio

Quando si pianifica un’attività di team building ci si dovrebbe chiedere, tra le altre cose, cosa si desidera che i partecipanti ricavino da queste attività. Una nuova abilità o soft skill, un legame di fiducia con gli altri, la crescita personale o quella professionale, un semplice momento di svago dalla routine del lavoro.

È totalmente sconsigliata l’idea di forzare i propri dipendenti ad una attività di team building. Imporre al team un’attività che dovrebbe invece essere si svago risulterà soltanto in una cattiva gestione della stessa. Oltre ovviamente in una scarsa partecipazione da parte di chi dovrebbe invece sentirsi più coinvolto.

Si finisce per ottenere l’effetto contrario: una divisione del gruppo.

Nella progettazione dunque, oltre ad una buona partecipazione del team, è vitale tenere a mente il fatto che non esiste una attività di team building perfetta. Ci sarà sempre qualcosa da poter migliorare o da dover modificare. Meglio dunque affidarsi a dei buoni HR o altri professionisti del settore che sanno impostare al meglio le attività, comportando il successo dell’attività di team building stessa.

E tu? Hai mai partecipato ad una attività di team building? Se sì, a distanza o di persona? Raccontaci la tua esperienza con un commento!

Articolo di Alessia Brignoli

Iscriviti per ricevere news 

Scopri le nostre proposte team building 

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza