Spirito di gruppo: a cosa serve e come costruirlo - Oj Eventi

Spirito di gruppo: a cosa serve e come costruirlo

spirito di gruppo

A livello lavorativo sempre più si pone l’attenzione sullo spirito di gruppo e il suo valore. Possedere la capacità di lavorare in team e saper affrontarne le relative conseguenze è una risorsa ricercata in numerosi posti di lavoro. Sono molte le aziende, infatti, che hanno iniziato a riconoscere la correlazione tra qualità del lavoro e condivisione tra colleghi. Non è più un segreto che una buona convivenza organizzativa può davvero fare la differenza per quanto riguarda i risultati raggiunti, soprattutto ai giorni d’oggi. Il team working si adatta perfettamente alla nostra epoca e alle sfide odierne da affrontare.

A cosa serve il lavoro di gruppo?

conflitto

conflitto

  • I pro

Per capire quanto effettivamente avere un forte spirito di gruppo possa creare benefici, andiamo a vederne i diversi vantaggi. Lavorare in un team solido fa sì che i tempi di lavoro siano notevolmente ridotti dato che il lavoro viene distribuito equamente. Anche le responsabilità vengono condivise, questo fa sì che i componenti siano più propensi a correre il rischio. Per raggiungere l’obiettivo si impara a condividere con gli altri le proprie idee, conoscenze e abilità, di conseguenza si arriverà più rapidamente alla soluzione del problema. Di solito una persona può essere brava in una cosa piuttosto che in un’altra, se si lavora insieme i punti di forza personali si uniscono e possono giovare a tutti. Di conseguenza aumenterà sia l’autostima personale che la fiducia nei propri compagni. I conflitti interni sono all’ordine del giorno, il problem solving è quindi una competenza che si sviluppa in tutto il team.

  • I contro

Come appena detto i vantaggi sono numerosi, tanto che la maggior parte delle aziende considera ormai il team working imprescindibile. Nonostante ciò, lavorare insieme ad altre persone è più difficile di quello che sembra e se fatto nel modo sbagliato può diventare un problema. Gli svantaggi si presentano maggiormente quando mancano fiducia, collaborazione e affiatamento, elementi fondamentali in un gruppo. Il limite più grande è il conflitto, che solitamente non rappresenta un problema, ma che in un team non coeso può risultare un ostacolo invalicabile.

Se non si riesce a superare le ostilità, ci vorrà molto più tempo per raggiungere la soluzione. Sempre per colpa dei conflitti, si possono creare vere e proprie coalizioni e sottogruppi che incidono in maniera negativa sullo spirito di gruppo. Infine, troviamo il fenomeno del “social loafing”, ovvero la pigrizia che si manifesta in alcuni membri del team che sfruttano gli altri facendo fare loro tutto il lavoro.

Perché è importante la collaborazione?

Come già anticipato, saper lavorare in team è ormai un’abilità super ricercata, anche a livello di selezione. Avere le skills necessarie o dell’esperienza in questo campo è sicuramente un valore aggiunto al curriculum e non passerà inosservato. Una persona che sul posto di lavoro è in grado di condividere, di comunicare in modo assertivo e di confrontarsi con il prossimo è una risorsa preziosa per l’azienda che la assumerà.  Al contrario di una persona scontrosa che non è compatibile con un ambiente collaborativo.

Nello specifico, i punti di forza ricercati saranno determinate soft e hard skills ritenute fondamentali. Nel caso delle hard skills, ovvero le capacità apprese tramite studio o esperienze pregresse, ciò che viene richiesto dipende dalla posizione specifica e dal profilo richiesto in azienda. Per essere sicuri che la persona sappia lavorare in team sono le soft skills quelle che contano, ovvero le capacità riguardanti l’attitudine di un individuo. Si ricercano solitamente empatia, problem solving e ascolto attivo.

Favorire il team working

Dato che un lavoro di gruppo non può riuscire al meglio senza collaborazione, ci sono diverse accortezze che un datore di lavoro può adottare per favorirla. Innanzitutto, è di estrema importanza definire un obiettivo, nel modo più chiaro possibile. Se è normale che nascano conflitti in un gruppo, senza avere una meta decisiva a cui puntare, la situazione può degenerare.

È fondamentale poi il clima lavorativo, poiché è ciò che i lavoratori vivono tutto il giorno, per tutta la settimana. Se il posto in cui si lavora è un ambiente piacevole è più facile essere a proprio agio e sentirsi quasi a casa. Queste piccole accortezze possono migliorare nettamente la coesione, ma non bisogna dimenticare il divertimento. Festeggiare i traguardi raggiunti sia quelli personali che quelli di squadra, è un ottimo modo per divertirsi insieme riconoscendo il lavoro svolto. Lavorare duramente è fondamentale, ma altrettanto lo è dedicare dei momenti allo svago, d’altronde nulla unisce tanto quanto divertirsi insieme!

Scopri le nostre proposte team building 

Come si costruisce lo spirito di squadra?

cena aziendale

cena aziendale

C’è sempre l’occasione per fare squadra, che ci sia da festeggiare un compleanno o ci si voglia augurare un buon anno nuovo. Il metodo più utilizzato per passare del tempo insieme è sicuramente la cena aziendale. L’aspetto positivo di quest’attività è poter passare del tempo insieme senza dover parlare di lavoro. In questo modo è possibile conoscersi meglio sotto altri punti di vista e trovare anche delle passioni in comune. L’aperitivo aziendale è un’ottima alternativa alla cena poiché meno impegnativo e meno caro. A livello di risultati non delude poiché anche in questo caso ci sarà modo di fare delle chiacchiere spensierate. Anche gli eventi aziendali sono una forma di team building che permette di aprirsi e legare con i propri colleghi. Solitamente vengono proposte delle attività interessanti che danno degli ottimi input per dibattiti su cui potersi confrontare.

Le attività indoor, outdoor e online per implementare lo spirito di gruppo

Per incoraggiare la coesione del gruppo, spesso i datori di lavoro cercano di rafforzare i rapporti con attività da svolgere insieme, che possono essere svolte sia al chiuso che all’aperto. Possono essere davvero di tutti i tipi e possono incontrare le esigenze di ogni team. Potrei fare mille esempi ma alcune di queste sono:

  • Sport di gruppo
  • Settimana bianca
  • Attività ricreative
  • Attività di volontariato
  • Gioco di ruolo
  • Caccia al tesoro

Con il diffondersi dello smart working, anche le attività organizzate tra i colleghi hanno iniziato a spostarsi online. Non si deve dare per scontato che separati da uno schermo, lo spirito di gruppo vada a diminuire. Le possibilità per rafforzare il team sono infinite anche sul computer, tra le più in voga troviamo:

  • Quiz elettronici
  • Giochi virtuali
  • Esercizi di mindfulness
  • Corsi di cucina
  • Club del libro

E tu hai un forte spirito di gruppo con i tuoi colleghi? Quale attività faresti con loro? Faccelo sapere nei commenti!

Articolo di Sonia Di Terlizzi

Iscriviti per ricevere news 

Scopri le nostre proposte team building 

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza