Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Spianata Castelletto: Genova come non l’avete mai vista

 

Spianata Castelletto

A Genova, la Spianata Castelletto offre la possibilità di osservare la città in modo differente: dall’alto! Avrete l’occasione di godervi la vista offerta dal punto panoramico per eccellenza della città. In molti si chiedono come arrivare a Spianata Castelletto, in particolare lo domandano i tantissimi turisti che ogni giorno visitano il capoluogo ligure. Ebbene la risposta non è così scontata, vedrai! Una volta arrivati in cima il gioco preferito è individuare i diversi campanili della città: scommetto che non avrai problemi a individuare il Duomo di San Lorenzo! Ma procediamo con ordine..

La storia dietro al nome di Spianata Castelletto

I nomi delle vie e dei quartieri di una città non sono mai casuali, specialmente quando risalgano a epoche passate. Provate a indovinare come mai questo nome? Be’ intanto possiamo capire subito che vi si trovava una fortificazione: del resto dall’altura si dominava la città e si potevano scorgere anche i pericoli in arrivo dal mare! Un castello costruito in cima a questa collina era un importantissimo baluardo per difendere la città ma non solo. Anche ad altri faceva gola conquistare una postazione strategica del genere: a chiunque volesse mettere in scacco la città di Genova bastava occupare il forte. Fu per questo che nel 1849 il castello venne letteralmente spianato dalla popolazione che lo viveva ormai come un grave pericolo per sé stessa. Da questo evento deriva il bellissimo nome che ha oggi.

Spianata Castelletto: come arrivare?

Te lo dico subito senza giri di parole, il metodo consigliato per arrivare alla terrazza panoramica di Spianata Castelletto è l’ascensore! Si tratta di un ascensore in stile Liberty dedicato appositamente al tragitto città-spianata. Si parte in Piazza Portello e ci si infila in una galleria di mattonelle in stile Belle Époque per poi arrivare agli ascensori. In pochi minuti tra attesa e viaggio vero e proprio si arriva al punto panoramico. Ti ho detto che l’ascensore è il metodo consigliato, sì, ma non da me! È il Comune stesso che lo valorizza per la sua bellezza ma personalmente preferisco risalire i vicoli e le scalinate a piedi. È ovviamente un po’ più faticoso ma aiuta a rendersi conto di quanto la fortezza era impenetrabile e ben difesa. Non ti resta che scegliere il metodo che preferisci!

La vista panoramica

Oggi la Spianata di Castelletto a Genova è frequentata da tantissimi turisti. Anche ai locali è consigliato fare un giro per ammirare la loro città, magari sotto la pioggia invece che in pieno sole per godere di differenti spettacoli. Infatti come ogni città sul mare anche Genova offre panorami mozzafiato: una tempesta che s’intravede in lontananza, il luccichio cristallino del mare che abbaglia la città, i riflessi dorati dei lampioni dopo la pioggia che illuminano i campanili e le cupole.. Il Belvedere di Spianata Castelletto è sicuramente una meta che nessuno può mancare, ogni giorno offre un panorama diverso. Potrai osservare il campanile di San Lorenzo che si staglia contro il blu del mare e le gru davanti a Porto Antico che silenziose delimitano i confini delle banchine. Vedrai che sarà un’esperienza incredibile!

Allora cosa ne pensi? Hai già osservato Genova dall’alto? Che condizioni atmosferiche hai trovato? Quali edifici hai riconosciuto? Faccelo sapere nei commenti!

Articolo di Amos Granata

Iscriviti gratis per ricevere news su Genova

Prenota un Hotel

Contattaci per assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *