Search Engine Optimizations: cos'è e come utilizzarla nel sito aziendale

Search Engine Optimizations: cos’è e come utilizzarla nel sito aziendale

search engine optimizations

Negli ultimi anni abbiamo compreso l’efficacia commerciale di internet e sempre più aziende sono interessate alla search engine optimizations. Ma di cosa si tratta esattamente? Più comunemente indicata con il suo acronimo, Seo, la search engine optimizations è una pratica per ottenere un buon posizionamento nei risultati di ricerca.

Andiamo con ordine. Un utente cerca un’informazione su un motore di ricerca come Google o Bing. Questi gli restituiscono un elenco di risultati ordinati per rilevanza. Come viene stabilita la rilevanza? Di questo si occupa la search engine optimizations. Esistono alcune tecniche che permetteranno al vostro sito web di comparire tra i primi risultati in elenco. Ovvero ottenere un buon posizionamento seo.

Search Engine Optimizations significato e definizione

Traducendo letteralmente il termine inglese si ottiene ottimizzazione per i motori di ricerca, che non è molto chiaro. Le pratiche di search engine optimizations sono piuttosto varie ma perseguono tutte il medesimo scopo. Per dare una definizione generale potremmo dire che per Seo si intendono tutte le pratiche finalizzate a migliorare il posizionamento di un sito web nei risultati forniti dai motori di ricerca, per mezzo di alcune parole chiave. Cerchiamo di capire meglio i tre elementi che costituiscono la definizione.

  • Per posizionamento, o ranking, intendiamo la posizione virtualmente occupata da un sito web nei risultati che compaiono dopo una ricerca eseguita da un utente. Ottenere un buon posizionamento è lo scopo della Seo. Ogni motore di ricerca si basa su algoritmi che determinano la rilevanza delle varie pagine web. Nel caso di Google l’algoritmo è il PageRank.
  • L’elenco dei risultati restituito dai motori di ricerca prende il nome di Serp: Search Engine Result Page. Questo elenco non è fisso nel tempo, anzi varia spesso in quanto i motori di ricerca scandagliano continuamente il web per trovare i contenuti più pertinenti alle ricerche degli utenti. 
  • Le parole chiave, o keyword, sono i termini che l’utente inserisce nel motore di ricerca e che rappresentano ciò che cerca. Tutti noi quando cerchiamo qualcosa inseriamo uno o più termini che possano indicare il contenuto che desideriamo. I motori di ricerca scandaglieranno il web per trovare questi termini. Una volta trovati ci mostreranno il sito web che meglio li incarna.

Le tecniche di Search Engine Optimizations

Per quanto riguarda le tecniche pratiche di search engine optimizations, un solo articolo non basta. Esistono interi libri sull’argomento oltre a numerosi corsi professionali. In più devi anche considerare che è un settore nuovo del marketing e si sta sviluppando costantemente. Però possiamo comunque provare a chiarire le cose.

Intanto bisogna dire che la seo si divide in due grandi categorie: On-page e Off-page.

  • Seo on-page: si tratta di tutte quelle tecniche che operano direttamente sul proprio sito. Si va dalla scrittura di contenuti attorno a keyword specifiche, fino all’ottimizzazione delle immagini del sito. Ma potrebbero essere anche pratiche più “professionali” come ad esempio l’ottimizzazione del codice delle pagine e dei plugin utilizzati.
  • Seo off-page: queste sono invece tecniche che lavorano fuori dal proprio portale e servono ad aumentarne la rilevanza e la popolarità. Una strategia di questo tipo è il link building ovvero incoraggiare i link esterni che portano al nostro sito. Ovviamente questi link devono provenire da altri siti web che trattano argomenti simili.

Posizionamento Seo del sito web aziendale

Penso che arrivato a questo punto avrai capito che non si tratta di attività così semplici come potrebbero apparire. È ovvio che se non hai un esperto in azienda dovrai ricorrere a consulenze esterne. Ma sapere di cosa si parla aiuta sempre a prendere le decisioni corrette. Potrebbe essere che la tua azienda funzioni benissimo con la pubblicità tradizionale. O con tecniche di markeeting face-to-face.

Nell’era di internet però raramente si può evitare di possedere un sito web. E non basta averlo tanto per averlo, va anche curato. Magari potresti preferire una pagina social per la tua impresa oppure ti basta una scheda Google Business. Devi conoscere il tuo settore e i tuoi competitor per capire qual è la strategia migliore. L’importante è non scartare soluzioni senza conoscerle. E non attuare strategie marketing sottovalutandone la pianificazione.

Potresti provare a scrivere un contenuto sul tuo portale per una keyword di tuo interesse identificandola con Trend. Dopo qualche giorno dalla pubblicazione prova a cercare quella keyword su Google. Adesso scorri fino a trovare il tuo sito. Scoprirai che non è così facile come sembra comparire nei primi risultati!

Usi tecniche di search engine optimizations per il tuo sito web aziendale? Ti affidi a dei professionisti esterni o hai un addetto interno? Confrontiamoci nei commenti!

Articolo di Amos Granata

Iscriviti per ricevere news 

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza