Ponte Milvio a Roma: storia, curiosità e cosa vedere - Oj Eventi

Ponte Milvio a Roma: storia, curiosità e cosa vedere

Ponte Milvio Roma

Il Ponte Milvio è uno dei ponti più antichi di Roma. Ma soprattutto uno dei più importanti nella sua storia. Era infatti il principale accesso nella capitale venendo da nord o est.

Le sue arcate attraversano il Tevere che, come un serpentello, percorre Roma. Si trova al terzo miglio di via Flaminia, collegando piazzale Cardinal Consalvi (tra quartiere Flaminio e Parioli) a piazzale di Ponte Milvio (tra quartiere Della Vittoria e Tor di Quinto).

Ma cosa ci racconta questo ponte storico? Quali curiosità nasconde? Cosa vedere e cosa fare in zona?

Ponte Milvio a Roma: la storia che c’è dietro

Ponte Milvio nasce in legno, nel lontano III secolo a.C. Solo più tardi, nel 110-109 a.C., diviene come oggi lo conosciamo: in pietra e mattone. Da quegli anni, e a lungo, non è stata una costruzione come altre. Ponte Milvio è un luogo di avvenimenti che hanno cambiato le sorti storiche.

Le notizie più antiche sulla sua esistenza risalgono alla seconda guerra punica, quando Roma vinse la battaglia del Metauro. Livio, nella sua “Ab Urbe Condita”, descrive quel momento di vittoria:

“Si annunziò finalmente che i messaggeri stavano arrivando. Allora la gente d’ogni età si precipitò verso loro, smaniando ciascuno per essere il primo ad inebriarsi di una così grande gioia con gli occhi e con le orecchie. Una colonna ininterrotta di gente arrivò fino a Ponte Milvio.”

Cospiratori a Roma

Nel I secolo a.C., ecco che il ponte è ancora luogo cruciale per la storia. Cicerone riesce a scoprire la congiura organizzata da Catilina, con l’aiuto di Crasso e Giulio Cesare. Si tratta di un evento che avrebbe ribaltato l’intero ordinamento repubblicano.

Tito Volturcio era un altro cospiratore coinvolto nella faccenda. Scoperto da Cicerone, viene arrestato proprio sul Ponte Milvio!

Nel 312 d.C. un altro evento sullo stesso sfondo. L’imperatore Costantino si scontra con l’usurpatore Massenzio nella nota “battaglia di Ponte Milvio”. La vittoria romana è decisiva.

Perché ciò è fondamentale? Si tratta di un punto d’avvio per Costantino: è un altro passo verso il diventare imperatore unico; è qui che inizia la sua conversione al cristianesimo.

Nel 1849 poi, le truppe di Garibaldi stanno proteggendo Roma contro l’invasione francese. Per ostacolare i nemici, i difensori danneggiano gravemente Ponte Milvio. Stavolta il finale non è vittorioso, ma il valore storico dei luoghi rimane.

Ecco come il Ponte Milvio ha segnato le sorti dell’Impero Romano, della religione cristiana, della storia.

Ora hai capito cosa vuol dire Ponte Milvio nella storia. Ma nel presente?

Neanche ora smette di essere un luogo cruciale. Nei suoi dintorni ci sono molte cose da fare e da visitare!

Ecco allora qualche consiglio utile!

Cosa fare?

Vicino Ponte Milvio a Roma hai molte possibilità! Vediamone qualcuna!

  • Perché non fare una passeggiata sul lungotevere? È piacevole percorrere il viale sulla riva del fiume, sedersi un po’ ad osservarlo o a mangiare un panino. Roma è una città molto suggestiva! E scorci come questo lo dimostrano, soprattutto la sera! Con luci calde di antichi appartamenti che si riflettono nell’acqua. Sapevi che il lungotevere ha anche una pista ciclabile? Un’alternativa è pedalare! Così è anche più veloce percorrere il Tevere e ammirare altri ponti, oltre al Milvio!
  • Vicino a Ponte Milvio c’è lo storico mercato della capitale! Dai un’occhiata all’antiquariato, al collezionismo e all’arte di cui è ricco. Si tratta ormai di un punto di riferimento, una tradizione sempre attuale. Si trova in parallelo alla pista ciclabile; è sulla destra di Ponte Milvio, lungo la via Capoprati. Inizia a curiosare nel suo sito ufficiale: ci trovi orari d’apertura e indicazioni, foto e video, espositori online dei prodotti.
  • Ponte Milvio è il cuore della movida! La zona è piena di bar, pub e locali sempre vivi. Allora lasciati trasportare dalle stradine romane, concediti un calice di vino e un po’ di musica! Oppure dai un’occhiata ai negozi, se ti interessano i souvenir sei nel posto giusto! È consigliato un aperitivo al noto Roma Beer Company! Ha birre artigianali di ogni nazionalità e tipo!
  • Se vuoi conoscere un po’ di più il Tevere, è consigliato percorrerlo. A circa 6km c’è Trastevere, tappa obbligata! Perditi tra i vicoli più belli di Roma!
  • Non lontano c’è anche il Circo Massimo: era il più grande stadio di tutta Roma! Come un museo a cielo aperto, puoi ancora osservarne i resti!

Cosa vedere?

Ponte Milvio a Roma è in una posizione strategica. Nei suoi dintorni, c’è tanto da vedere e visitare!

Scopriamo le cose principali:

  • Parrocchia Gran Madre di Dio

A soli 4 minuti a piedi da Ponte Milvio, si trova in via Cassia. Maestosa e solenne, con la sua grande cupola affiancata da due campanili, viene costruita nel ‘300. Merita sicuramente una visita!

  • Ponte Flaminio

Ponte Milvio non è l’unico ad attraversare il Tevere! È a 9 minuti a piedi dal Flaminio. Ecco un altro ponte, con una storia però differente. Viene costruito nel ventennio fascista, di cui porta i simboli. È imponente e molto d’impatto. Merita di essere scoperto un po’ meglio!

  • Oratorio di sant’Andrea

Si trova a 4 minuti a piedi da Ponte Milvio, sulla Flaminia. Ti imbatterai in una chiesetta circondata da un piccolo cimitero. Qui venivano seppelliti gli stranieri deceduti durante il pellegrinaggio. Puoi ancora vedere alcune lapidi ed un ossario!

Altri monumenti nei dintorni

  • Stadio dei marmi

A 16 minuti da Ponte Milvio, si trova questo stadio costruito interamente in marmo di Carrara: dalle gradinate alle 60 statue dedicate ad atleti di ogni sport. L’accesso è libero!

  • Stadio Olimpico

Sempre a 16 minuti a piedi. È il più grande impianto sportivo di tutta Roma! Continua ad ospitare i più grandi eventi calcistici, il Sei Nazioni di rugby e il Golden Gala di atletica leggera. È anche possibile assistere a concerti musicali di rilevanza internazionale.

  • Obelisco del Foro Italico

A 16 minuti dal Ponte Milvio c’è il simbolo del Foro Italico.  Un blocco di marmo di 17 metri dedicato a Mussolini. È la testimonianza di un passato controverso che è pur sempre storia!

  • MAXXI: Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo

Si trova a 17 minuti da Ponte Milvio. Luogo di esposizione ma anche sperimentazione, organizza workshop, mostre, laboratori, proiezioni, spettacoli. 

Qualche curiosità su Ponte Milvio

Ponte Milvio era vivo nel passato e continua ad esserlo nel presente. Col tempo è diventato un simbolo, con i suoi segreti e le sue curiosità. Scopriamone qualcosa in più a riguardo!

  • Lo sapevi che Ponte Milvio rappresenta l’unione tra gli innamorati?

Tutto nasce da un film: “Ho voglia di te”, tratto dal romanzo di Moccia. Come nella cinematografia anche nella realtà. Molte coppie hanno attaccato un lucchetto sul lampione centrale del ponte, per poi gettare le chiavi nel Tevere. Ecco come Ponte Milvio diventa simbolo di amore.

  • Lo sapevi che il ponte veniva chiamato dal popolo “Molle”?

E perché? Si tratta del più basso ponte di tutta Roma. Quando il Tevere è in piena, è il primo a bagnarsi con le sue acque. Questo “venire sommerso” era detto colloquialmente dai romani “finire a mollo”!

Fra curiosità e leggende

  • Sai come nasce la conversione di Costantino, avviata con la battaglia di Ponte Milvio?

Leggende narrano che l’imperatore ebbe in sogno Cristo; lui gli spiegò di usare il simbolo della croce per sconfiggere i nemici. Il giorno dopo, Costantino ordinò ai soldati di riprodurlo sugli scudi. Ecco che la battaglia fu vinta e che l’imperatore si convinse della sua conversione!

  • Altra curiosità: nel 2003 c’è la prima notte bianca a Roma. Fabrizio Crisafulli crea uno spettacolo. Sulla torretta all’inizio di Ponte Milvio viene proiettato un gioco di luci. Nonostante il blackout che aveva spento l’Italia quella notte, lo spettacolo andava avanti! 

Se sei a Roma perché non fare una visita a Ponte Milvio? Facci sapere cosa ne pensi!

Articolo di Eleonora Mometti

Iscriviti per ricevere news su Roma

Scopri gli eventi su Roma

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza