Piazza San Prospero: un caratteristico spazio d’incontro - Oj Eventi

Piazza San Prospero: un caratteristico spazio d’incontro

piazza san prospero

Piazza San Prospero: un caratteristico spazio d’incontro

piazza san prospero

piazza san prospero

 

Piazza San Prospero nel cuore del centro di Reggio Emilia è una delle piazze più caratteristiche della città. Le sue modeste dimensioni ne fanno uno spazio racchiuso e comune, vissuto quotidianamente dai cittadini.

 

La Piazza

Piazza San Prospero è circondata sui lati più lunghi da storici edifici e da una serie di portici. Uno dei due lati corti è occupato dall’imponente Basilica omonima; sull’altro lato spiccano il retro del Duomo e la sua cupola. Inoltre, sullo stesso lato si trova lo storico e caratteristico Vicolo Broletto che porta in Piazza Prampolini. 

La Piazza non è tanto grande, infatti a Reggio Emilia veniva spesso chiamata “Piazza Piccola”. La sua conformazione insieme alla presenza di piccoli negozi la rende molto caratteristica. Elemento tipico è la pavimentazione, costituita da sampietrini.

Infine, un altro nome informale con cui viene chiamato questo spazio è Piazza “dei leoni”. Questo perché sul sagrato della chiesa, che occupa buona parte della piazza, sono posizionati sei leoni in marmo. Originariamente dovevano sorreggere delle colonne ma non furono mai utilizzati a questo scopo: oggi rendono unico lo spazio e sono rappresentativi della città.

 

La Basilica

L’omonima Basilica risale al X secolo, ha una storia molto antica e la sua facciata è esemplare dello stile barocco. L’edificio, oltre a contribuire al fascino della piazza, ha un legame molto profondo con questa. Piazza San Prospero si costituisce in quegli anni, insieme alla costruzione dell’edificio di culto e di conseguenza assume il nome di San Prospero.

L’elemento di unione tra chiesa e Piazza, oltre alla suggestiva facciata, è il sagrato. Esso si estende su parte della piazza creando un punto di collegamento con lo spazio cittadino. I gradini  ed i leoni in marmo sono spesso luogo di incontro e spazio utilizzato per sedersi ed ammirare Piazza San Prospero in un momento di riposo.

 

Vita nella Piazza

Sin dall’antichità, la piazza è luogo di incontro. Piazza San Prospero è un punto di riferimento per il centro e gli abitanti di Reggio Emilia ed è un vero e proprio spazio di vita. Essa ospita piccoli locali e botteghe che conferiscono peculiarità alla piazza. Inoltre, due giorni a settimana si anima col mercato cittadino. La sera è un punto di ritrovo per i giovani e non solo, in particolare nei week end e nelle sere estive si anima di persone in festa. 

La chiesa non è aperta spesso, ma merita sicuramente di essere visitata quando è possibile, per il suo interno e le opere artistiche che ospita.
Il 24 novembre si celebra il Patrono della città: San Prospero! In questa giornata di festa la Piazza e la Basilica sono  protagoniste tra stand, bancarelle e celebrazioni. Intorno al Santo Patrono, alla Basilica e alla storia della città si è tramandata nei secoli una leggenda molto interessante!

 

Nei dintorni di Piazza San Prospero

Piazza San Prospero è in pieno centro storico ed è una tappa obbligatoria se stai visitando Reggio Emilia, come anche la Basilica! Nelle vicinanze ci sono altre importanti piazze e chiese che potrai visitare e vivere. 

Partendo dalle immediate vicinanze, c’è il Duomo, adiacente a Piazza San Prospero tanto da vederne il retro. La Cattedrale del Duomo è situata nella grande Piazza Prampolini, dove sorge anche il palazzo del Comune

Il centro di Reggio non è molto grande, per cui  visitarlo a piedi è piuttosto comodo. Da Piazza Prampolini potrai scegliere se passeggiare in direzione dell’ampia Piazza della Vittoria oppure in direzione di Corso Garibaldi. In ogni caso, dovunque ti dirigerai potrai incontrare imponenti palazzi storici, chiese contenenti meravigliosi patrimoni artistici e affascinanti piazze in cui fermarti a prendere un caffè!

 

Sei mai stato a Reggio Emilia e in Piazza San Prospero? Se l’articolo ti è stato utile facci sapere la tua opinione!

Articolo di Ilaria Ghirardini 

Iscriviti per ricevere news su Reggio Emilia

Scopri gli eventi su Reggio Emilia

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza