Pianello Val Tidone: escursioni, cultura e degustazioni - Oj Eventi

Pianello Val Tidone: escursioni, cultura e degustazioni

Pianello Val Tidone

Un caratteristico centro in una delle quattro valli più ambite dai turisti sui Colli Piacentini, per le ricchezze enogastronomiche del territorio, le attività sportive ed i monumenti storici…Stiamo parlando di Pianello Val Tidone! Una meta ideale per trascorrere delle vacanze nel relax praticando sport nella natura, contemplare la storia medievale e scoprendo le tradizioni del luogo. I paesaggi d’incanto regalano panorami da cartolina e le vallate piacentine tra le principali dopo la Val Tidone sono la Val Trebbia, la Val Nure e la Val d’Arda.

Pianello Val Tidone sorge sulla parte collinare a trenta chilometri dalla città capoluogo di Piacenza ed acquisisce parte del nome dalla sua catena montuosa. Un territorio che vanta importanti aree naturalistiche ed archeologiche, castelli ed infinite distese di vigneti.

Pianello Val Tidone, Chiesa Santa Maria Assunta

La Chiesa di Santa Maria Assunta rimane ad Arcello, una frazione di Pianello Val Tidone e la costruzione risale al XIX secolo. Il campanile all’epoca era un torrione della roccaforte medievale del luogo, che nel 1163 il re dei Romani  Federico Barbarossa decise di demolire. La struttura ha una navata con quattro campate in pilastri e la realizzazione delle due cappelle avvenne in ricordo di San Giuseppe e San Mauro, mentre le due restanti sono vuote.

Come decorazioni nel presbiterio le tele pittoriche del pittore Paolo Navarro raffigurano i quattro Evangelisti. Un unico portone centrale permette l’accesso da una scalinata con alcuni gradini in pietra. Sulla parte superiore dell’ingresso un dipinto del pittore Egidio Demelli ritrae la Beata Vergine Maria con Bambino. La pieve ottiene il restauro completo soltanto nel 2005 con il consolidamento statico della struttura. Da visitare in Val Trebbia sempre sui Colli Piacentini anche la Chiesa di San Pietro Apostolo a Dezza, frazione di Bobbio anch’essa con unico portale centrale.

Pianello Val Tidone, i castelli

La Rocca d’Olgisio rappresenta uno dei manieri più antichi e sorprendenti dell’Emilia-Romagna per il territorio in cui si trova e per la magnificenza architettonica. Il castello sorge al di sopra di una roccia arenaria, all’interno di sei complessi murari e comprende molteplici strutture risalenti al Medioevo e Rinascimento. Nelle vicinanze di Pianello Val Tidone, l’area che contorna la roccaforte è ricca di grotte naturali, che all’epoca servivano alle persone come dimora o sepoltura. Oggi questo splendido castello è visitabile con tour guidati, ospita riunioni di lavoro ed è possibile pernottarvi grazie agli interventi di ristrutturazione fatti dai proprietari.

Una destinazione perfetta per una gita nella natura nel cuore dell’Appennino Piacentino, per trascorrere del tempo nei giardini del castello, praticare sport o percorsi a piedi, in mountain bike oppure in moto.

Mentre la Rocca di Pianello nasce a fine Trecento, risistemando le mura di un vecchio castello che gli attacchi delle truppe romane distrussero nel 1164. Ottenne delle modifiche strutturali nel XVII secolo poiché i proprietari lo adibirono ad uso abitativo. Oggi l’edificio ospita la sede comunale e il  Museo Archeologico della Val Tidone  che si occupa di testimonianze inerenti agli scavi dell’intera zona.

La Rocca dal Verme è un castello primitivo dalla costruzione in pietra che risale al periodo medievale, ovvero nel 1300, dopo la distruzione dello stesso per ordine di Barbarossa e l’ampliamento avviene per opera di Jacopo Dal Verme. Nel XIV secolo il Duca di Milano conferisce molte terre in Val Tidone al capitano Dal Verme ed è proprio questo casato che pensa alla restaurazione ed ampliamento del complesso strutturale.

 

Pianello Val Tidone, le attività sportive

I turisti hanno la possibilità di praticare escursioni per ogni livello di difficoltà, sono molteplici i tragitti da praticare in Mountain Bike ed anche a piedi. Nel Sentiero CAI 209 si sale alla Rocca d’Olgisio fino a trovarsi alle grotte nelle vicinanze. Per gli amanti del trekking il Sentiero del Tidone è un itinerario di quasi settanta chilometri da attuare a piedi, in bici o a cavallo. Il tragitto si svolge lungo il fiume omonimo e consente di scoprire le bellezze naturalistiche della vallata, attraversando le provincie di Piacenza e Pavia ed anche le regioni dell’Emilia-Romagna e della Lombardia.

Un’esperienza indimenticabile per entrare a contatto con la natura ed intraprendere un tour esperienziale nella storia e paesaggi del territorio. Durante l’itinerario i viaggiatori trovano flora e fauna che cambia a seconda delle zone di pianura e quelle di collina, fino ad arrivare sul monte. Tale progetto è nato per opera dell’Associazione Sentiero del Tidone con il supporto del Consorzio di Bonifica di Piacenza.

Una precisa segnaletica indica il percorso per tutto il tragitto ed oltre a questo è presente una mappa con informazioni dettagliate, per ogni area di ristoro e zone di accesso.

Piatti tipici e vini

Sulla tavola a Pianello Val Tidone primeggiano i salumi DOP piacentini che racchiudono le tradizioni, la cultura e ciò che distingue il territorio piacentino per le  eccellenze gastronomiche. Il Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini esercita una costante attività di valorizzazione e di fatto tali produzioni sono il top in Italia.

La provincia di Piacenza è favorita dal territorio nei risultati per la produzione di salumi, per la posizione geografica. La stagionatura dei salumi ottiene a suo vantaggio un clima ottimale, da una parte sulle rive del fiume Po e circondata dagli Appennini.  Da qui nascono i salumi tra i più pregiati a livello nazionale, come le eccellenze DOP piacentine di coppa, salame e pancetta.

Tra i primi piatti principali della tradizione piacentina si ricordano: gli anolini, i marubini, i maccheroni alla bobbiese, il risotto coi funghi, la zuppa di ceci. Come secondi: lo stracotto d’asinina, l’anguilla in umido e sulla graticola, le verdure ripiene, le lumache alla bobbiese, la faraona e l’anatra arrosto, la polenta coi ciccioli. Per i dolci non possono mancare i buslanein, turtlit, il latte in piedi, la spongata e la sbrisolona. Come vini piacentini primeggiano il Gutturnio, quelli col marchio Colli piacentini, il Monterosso Val d’Arda, il Trebbiano Val Trebbia ed altri meno noti.

 

Ti piacerebbe visitare Pianello Val Tidone, per trascorrere in relax una gita o una vacanza? Faccelo sapere, scrivi nei commenti!

Articolo di Elena Canini

Iscriviti per ricevere news su Piacenza

Scopri gli eventi su Piacenza

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza