Palazzo Madama: porta Romana, residenza Sabauda, Museo! - Oj Eventi

Palazzo Madama: porta Romana, residenza Sabauda, Museo!

palazzo madama

Palazzo Madama: porta Romana, residenza Sabauda, museo!

 

palazzo madama

Proprio al centro di Piazza Castello si trova Palazzo Madama, simbolo dello splendore torinese attraverso le epoche! Quest’edificio nasce in epoca romana come via d’accesso alla città. Successivamente i Savoia lo scelgono come loro residenza e simbolo del potere. Oggi è stato destinato a sede del Museo Civico d’Arte Antica e attira migliaia di turisti da tutta Italia!

 

Dov’è situato Palazzo Madama

Lungo gli argini del Po, all’altezza della Gran Madre, c’è Piazza Vittorio Emanuele II. Passeggiando per il suo interno noterai sicuramente Via Po, attraverso la quale tutta la piazza sembra incanalarsi. Alzando lo sguardo, in fondo alla grande via porticata, vedrai Palazzo Madama che si staglia con tutta la sua imponenza in mezzo a Piazza Castello! L’edificio si trova in pieno centro a Torino: non molto lontano da attrazioni famosissime come il Museo Egizio e il Museo di Arte Orientale. Nella stessa piazza, talmente è importante, è situato anche il Teatro Regio. Dal Palazzo si può procedere in diverse direzioni: potrai passeggiare lungo i lussuosi negozi di Via Roma, camminare verso il Po per fare un aperitivo, oppure andare alla scoperta delle piazze Sabaude prendendo Via Garibaldi. Se vorrai tornare indietro non preoccuparti, Piazza Castello è facilissima da trovare!

 

Palazzo Madama attraverso i secoli

L’edificio sorge inizialmente come una delle tante porte romane, ma fin da subito viene considerata la più importante della città: era quella che difendeva il lato oltre il Po. Data la sua posizione strategica tutti i monarchi la tennero in grande considerazione anche dopo la caduta dell’Impero Romano. La prima vera fortificazione fu decisa dal Marchese di Monferrato. Lo stesso marchese che pochi anni dopo lasciò la città in mano alla casata dei Savoia. Sai dove hanno ratificato il trattato che deliberava questa cessione? Proprio a Palazzo Madama!

La storia dell’edificio da allora ha subito diversi cambiamenti d’uso. È stato sede della corte reale, poi residenza secondaria per gli ospiti di maggior prestigio, poi residenza di alcune Madame Reali, infine sede del prefetto francese in epoca Napoleonica. Insomma, l’importanza del palazzo non è mai stata messa in dubbio da nessuno! Ovviamente ogni uso ha comportato qualche ristrutturazione che lo ha reso sempre più particolare. Tra i vari architetti che ci hanno lavorato c’era Filippo Juvarra intorno al 1720, uno degli artisti più apprezzati dell’epoca!

 

L’apertura al pubblico e il Museo

Una tale bellezza artistica e architettonica non poteva certo rimanere chiuso alla collettività, non sarebbe stato giusto. Ecco perché oggi è possibile visitare l’edificio. Palazzo Madama dopo essere stato la sede del Senato della neo-nata Italia, è diventato la sede del Museo Civico d’Arte Antica nel 1934! Oggi è possibile ammirare i suoi splendidi interni, gli arredi e lo fondamenta appartenenti a diverse epoche storiche. Il Museo ospita anche molte statue e manufatti risalenti alla storia antica. Sono stati eseguiti numerosi restauri, tra cui anche quelli dedicati ai lavori di Juvarra. All’inaugurazione del Palazzo ristrutturato ha partecipato anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano!

 

Allora cosa ne pensi? Ti piacerebbe vedere duemila anni di storia italiana compressi in un unico edificio? Ci sei già stato? Facci sapere com’è nei commenti!

Articolo di Amos Granata

Iscriviti per ricevere news su Torino

Scopri gli eventi su Torino

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza