Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Palazzo Ducale di Reggio Emilia: sede della Prefettura e della Provincia

 

Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Reggio Emilia si estende lungo Corso Garibaldi e oggi è la sede della Prefettura e degli uffici della Provincia. L’edificio in origine era un monastero, fu ricostruito e adibito a Palazzo del Governo.

La Storia

Nel XVIII secolo la città faceva parte del Ducato di Modena e Reggio. Un vero e proprio stato che dal 1452 al 1796 fu sotto il dominio estense. In epoca di Restaurazione, dal 1815 al 1859, fu sotto il dominio asburgico-estense. Tra i due domini ci fu la breve parentesi napoleonica in cui, a Reggio Emilia, nacquero la Repubblica Cispadana e la bandiera italiana.

In questo contesto, nel 1783 il duca Francesco III decretò la soppressione del monastero S. Pietro Martire. Al suo posto ordinò la costruzione di un Palazzo di Governo che fosse residenza per il Governatore, il Comandante d’Armi e il Maggiore di Piazza. 

Con l’avvento della Restaurazione il Palazzo Ducale venne messo a disposizione del duca Francesco IV d’Asburgo- Este, per i suoi soggiorni reggiani. Quest’ultimo decise di inglobare alcune abitazioni private e ristrutturare l’edificio aggiungendo un giardino interno ed una nuova facciata. 

Verso la metà del 1800 l’architetto Pietro Marchelli ampliò e ristrutturò l’edificio seguendo lo stile neoclassico. La nuova struttura, comprendente tre corti, è quella che rimane tuttora. L’ultima modifica avvenne nel 1911. 

Nel 1973 il Palazzo Ducale è stato rinominato Palazzo Salvador Allende, in memoria del presidente cileno ucciso durante un colpo di stato. 

Architettura e interni di Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale è uno degli edifici di pregio del centro storico. È realizzato in stile neoclassico e la facciata principale, semplice e geometrica, si estende lungo Corso Garibaldi per ben 160 metri.

All’interno sono presenti tre corti e alcuni dipinti. Nella sala del Consiglio sono presenti delle decorazioni a tempera di Prospero Minghetti. Ad opera dello stesso artista, nell’appartamento di rappresentanza della Prefettura, vi sono quattro figurazioni allegoriche: Venere e Cupido, La Musica, La Primavera e La Psiche.

In ultimo, si può osservare come la semplicità della facciata neoclassica si contrapponga allo slancio barocco della Basilica della Ghiara, situata di fronte al palazzo.

Il Palazzo Ducale è visibile solo esternamente.

Passeggiare lungo Corso Garibaldi

Corso Garibaldi, la via in cui un tempo scorreva il torrente Crostolo, è un viale alberato ideale per passeggiare in centro. Ad un’estremità del corso è situata Piazza del Cristo, in cui si ricrea un luminoso scorcio panoramico. All’altra estremità si trova Piazza Gioberti, in cui si erge l’Obelisco. 

Già dal 1400 si stabilirono in Corso Garibaldi diverse famiglie dell’èlite cittadina. Si iniziò ad avere una particolare attenzione urbanistica, soprattutto per quanto riguarda l’allineamento delle facciate dei palazzi e le decorazioni degli angoli. Ecco perché si incontrano sulla via molti edifici di pregio e antiche facciate ben curate.

Testimone di questa attenzione è Palazzo Magnani con la decorazione del Giano bifronte su uno dei suoi angoli esterni. L’immobile venne costruito proprio in questo contesto;  inoltre è visitabile e pubblico dal momento che ospita importanti mostre artistiche.

Poco prima di Piazza Gioberti si incontrano, l’uno di fronte all’altro, il Palazzo Ducale e la Basilica della Ghiara!

Visitare Reggio Emilia

Ti trovi a Reggio Emilia? Non solo Corso Garibaldi, ma l’intero centro è sede di bellezze artistiche ed edifici che hanno fatto la storia! Qui troverai le più antiche Basiliche della città, in cui si conservano dipinti,  affreschi, e cimeli storici

In Piazza Prampolini, all’interno del Comune, è aperta al pubblico La Sala del Tricolore, con il relativo museo, imperdibili se vuoi esplorare la storia della città e d’Italia!

Reggio Emilia non è solo antichità e storia passata ma anche contemporaneità: visita la Collezione Maramotti e passa attraverso le futuristiche costruzioni di Calatrava!

Conoscevi Palazzo Ducale? Hai mai visitato Reggio Emilia? Facci sapere la tua opinione e se l’articolo ti è servito!

Articolo di Ilaria Ghirardini

Iscriviti gratis per ricevere news su Reggio Emilia

Dove dormire?

Dove mangiare?l

Trasporti?

Contattaci per assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *