Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Packaging: cos’è e come può usarlo la tua azienda

 

packaging

È molto importante per creare un brand riuscire a distinguersi dalla massa: un buon packaging è più utile di quello che credi. Prova a pensare alle confezioni Apple. Così minimali ed eleganti che rimangono impresse. Oppure le scatole delle scarpe Nike con il logo e il claim “Just do it”. Trasmettono subito qualcosa.

Il packaging serve a questo: trasmettere fin dalla confezione l’immagine del tuo brand e i valori della tua azienda. Apple sembra voler dire che i suoi prodotti non hanno bisogno di fronzoli perché sono perfetti così come sono. Mentre Nike vuole trasmettere da subito l’energia del suo marchio e la voglia di non mollare. Cosa trasmette il packaging della tua impresa?

Packaging cos’è?

Con il termine packaging, ovvero “imballaggio”, intendiamo la confezione di un prodotto e tutto il procedimento impiegato per realizzarlo. C’è tutta una branca del marketing alle sue spalle. Lo scopo principale è rendere i propri prodotti facilmente riconoscibili e distinguibili fin dalla loro confezione.

Inoltre l’imballaggio costituisce una parte importante del marchio stesso. L’acquirente deve essere in grado di riconoscere il vostro brand a colpo d’occhio. Ecco perché aziende come Apple e Nike curano così tanto le confezioni dei loro prodotti.

Un altro esempio interessante a riguardo è rintracciabile nel settore della ristorazione. Pensiamo al più noto fast food del mondo, McDonald’s. Gli involucri dei loro piatti riportano sempre il logo e il claim dell’azienda. Anche le piccole attività che si occupano di cibo d’asporto, spesso utilizzano strategie analoghe. 

Packaging online: essenziale

Se c’è un settore in cui l’imballaggio assume caratteristiche centrali nel marketing delle imprese è il commercio online. Le confezioni in questi casi devo essere innanzi tutto robuste e devono garantire l’integrità del contenuto. In secondo luogo ci si può concentrare invece sul brand.

Tutti conosciamo Amazon. Tutti distinguiamo i pacchi spediti dall’azienda statunitense rispetto alle spedizioni degli altri e-commerce. Non si tratta solo del logo posto sulle scatole. Riconosciamo i pacchi Amazon anche dalla forma degli imballaggi, dal materiale e dal colore. Anche se possono esserci differenze, la maggior parte delle volte li riconosceremmo anche senza logo.

Questo perché il packaging è parte dell’identità di marca: tutti quei valori e simboli collegati al tuo marchio. Anzi forse è uno degli elementi del branding che più è tangibile al consumatore. È il caso di prestarci molta attenzione.

Come scegliere gli imballaggi adatti alla tua azienda e al tuo pubblico di riferimento

Ovviamente queste domande aprono un mondo di variabili che richiederebbero esperti provenienti da molteplici campi. È importante assicurarsi che gli imballaggi siano funzionali: facili da trasportare e affidabili in termine di protezione dei prodotti. Ottenute queste certezze potrai occuparti di marketing.

Come prima cosa devi ovviamente conoscere il tuo mercato di riferimento. Devi conoscere i valori che stanno a cuore ai tuoi clienti e devi capire come trasmetterglieli fin dal package. 

Purtroppo queste operazioni non sono semplici da eseguire da soli. Ecco perché esistono dei veri e propri specialisti del settore. Professionisti il cui compito è progettare e realizzare imballaggi su misura che riescano a trasmettere qualcosa al pubblico al primo sguardo. Con il tempo il packaging diventerà parte dell’identità della tua azienda.

Cosa ne pensi? Utilizzi soluzioni particolari per imballare i prodotti della tua impresa? Raccontacelo nei commenti!

Articolo di Amos Granata

Iscriviti gratis per ricevere news

Contattaci per assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *