Ortisei: cosa fare, come raggiungerlo e cosa degustare - Oj Eventi

Ortisei: cosa fare, come raggiungerlo e cosa degustare

Ortisei

In Trentino Alto Adige, nella provincia autonoma di Bolzano, sorge Ortisei, un piccolo centro turistico di circa 4.821 abitanti. Situato nella bellissima Val Gardena si adagia a fondovalle vicino al fiume Isarco.

Si conosce la Val Gardena per le sue mele strepitose, ma quasi nessuno sa che è anche una terra ottima per le ortiche. Infatti la parola “Ortisei” deriva dal latino Urticetum che significa “luogo delle ortiche”.

Che lingua si parla a ortisei?

La Val Gardena con Ortisei, Santa Cristina e Selva Gardena insieme alla Val Badia è una delle valli dolomitiche dove ancora oggi si parla la lingua ladina. Il ladino è un’antica lingua che precede molti dialetti italiani ed è parlato ancora oggi nelle montagne dolomitiche, tra l’Alto Adige e Belluno. Oltre al ladino gli ortisiani o gardenesi parlano sia l’italiano che il tedesco. Ortisei, Urlrich in tedesco e Ultijei in ladino è un paesino che ha pochi abitanti ma con una grande potenzialità. Ha un paesaggio naturale meraviglioso e una grande tradizione che pone questo luogo ai primi posti per le attività sportive. Tutto l’anno queste terre sono occupate da persone che amano stare all’aria aperta. Non solo sportivi super pratici ma anche amatoriali della domenica.

Cosa fare a ortisei in inverno?

In inverno si può praticare lo sci e tutti i suoi derivati, dallo snowboard allo sci di fondo dallo scialpinismo alle escursioni invernali oltre al pattinare, slittare e hockey. Nel resto dell’anno quando le temperature lo permettono si possono fare escursioni, alpinismo e giri in mountain bike. Anche la moto ha molto spazio in questi luoghi e grazie alla bellezza dei suoi paesaggi i bikers amano sfrecciare con i capelli al vento attraverso queste valli.

Molti conoscono Ortisei e di conseguenza la Val Gardena, come luogo prettamente per fare sport ma essa è molto di più. Possiamo dire che il Signore con la sua mano guida lo scalpello di molti artisti della zona. Durante i mesi più rigidi per esigenza iniziano una seconda attività realizzando vere e proprie opere d’arte sia sacre che profane che poi vendono ai turisti e vengono anche esportate in tutto il mondo. Il mestiere di scultore iniziato come svago è diventato qualcosa di raro e quindi prezioso da preservare. Tutte le opere create in Val Gardena sono contrassegnate da un marchio di tutela che garantisce la manifattura autentica. Nella Val Gardena il tedesco è una delle tre lingue parlate e in tedesco Ortisei si pronuncia Sankt Ulrich che vuol dire
Sant’Ulrico ed è il patrono del paese. Esso viene rappresentato nello stemma a cavallo con paramenti vescovili e una croce d’oro nella mano destra. Nella parte alta, vengono rappresentate anche due api stando a significare l’operosità degli abitanti. Sant’Ulrich divenuto vescovo di Augusta fu il primo santo ad essere canonizzato da un Papa, si pensa da Giovanni XV. Nonostante sia un paese mediamente piccolo sono presenti varie architetture religiose, tra cui la più importante la Chiesa Parrocchiale di Sant’Ulrico e dell’Epifania del Signore.

Come raggiungere Ortisei

Essendo un paese turisticamente importante è ben collegato sia in macchina che in treno ma anche in aereo.

In macchina se si arriva dal sud si passa da Verona prendendo le indicazioni per Trento e da lì a Bolzano e poi bisogna arrivare a Chiusa.

Se si arriva da Nord bisogna seguire il tragitto Innsbruck passando da Brennero e arrivando a Chiusa. In treno ci sono sia gli Intercity che gli Eurocity che si fermano a Bressanone o Bolzano oppure ce ne sono altri che si fermano a Chiusa. Dalle stazioni ci sono dei comodi autobus che in un ora portano ad Ortisei. Per chi arriva in aereo gli aeroporti più vicini sono a Bolzano, Verona, Venezia, Monaco di Baviera ed Innsbruck. Non ci sono impedimenti per andare a visitare Ortisei.

Cosa fare in val gardena se non si scia?

Pensare che ad Ortisei si scia e basta è un luogo comune, questo meraviglioso posto offre divertimento per tutti anche per chi per volere o per paura non scia. Oltre alle mostre ed alle serate folcloristiche ci sono mercatini e sagre paesane. In estate c’è un evento speciale che interessa chi ama la due ruote, la Sellaronda Bike Day e durante tutti i passi dolomitici intorno al massiccio del Sella vengono chiusi al traffico e sono riservati esclusivamente ai ciclisti.

Cosa mangiare ad Ortisei

Non c’è bisogno di aspettare le feste comandate per fare le valigie e partire. Ortisei come precisato precedentemente fa parte della Val Gardena un luogo magico dove il sole inonda gli altopiani e fa luccicare le acque dei suoi laghi. Dove le montagne vegliano sulle le baite e i pini riparano dai venti.  Bellissimi sentieri per lunghe passeggiate in compagnia o da soli per arrivare in cima e godersi il panorama o guardare il tramonto. Se si ha voglia di pace e aria buona si è nel posto giusto.

Cosa ci spinge ad andare a Ortisei? C’è una cosa che attira chiunque: il cibo. Pur essendo un paesino italiano la cucina è molto più vicina a quella austriaca grazie alle dominazioni del passato. Ci sono molti ristoranti tipici ma se si vuole assaporare la vera aria ladina bisogna assaggiare queste prelibatezze nei masi dove familiarità e bontà fanno da padrona per donare un momento di totale immersione.

Se si parla di cucina tipica dell’Alto Adige si parla di canederli.  Grandi gnocchi fatti di pane latte e uova come base per poi dare spazio alla fantasia per creare nuove ricette, con lo speck, tipico salume nostrano, con il formaggio, barbabietole e altro ancora. C’è anche il gulasch, stufato di carne molto popolare in tutto l’arco delle Alpi servito con la polenta, e poi c’è il re, lo strudel, tipico dolce altoatesino fatto con le mele, altra eccellenza locale.

Oltre Ortisei

Ortisei è solo uno dei paesini sito in Val Gardena, quello che c’è intorno è altrettanto meraviglioso ed è obbligatorio visitare. Ci sono molte mete nella provincia di Bolzano degne di essere viste, l’elenco è infinito quindi che fare?Chiudere le valigie e prendi il primo mezzo che ti porti qui!

 

E tu sei mai stato a Ortisei? Cosa ti è piaciuto di più? Faccelo sapere con un commento!

Articolo di Alessandra Sarracino

Iscriviti per ricevere news su Bolzano

Scopri gli eventi su Bolzano

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza