Museo Lombroso Torino, fascino e inquietudine - Oj Eventi

Museo Lombroso Torino, fascino e inquietudine

museo lombroso

Museo Lombroso Torino, fascino e inquietudine

 

museo lombroso

 

Il Museo Lombroso è sicuramente uno dei più particolari musei di Torino. In pochi altri posti si può passeggiare tra teste e scheletri. Oppure osservare corpi del reato e cimeli unici nel loro genere. Ma cosa può rappresentare una collezione così particolare? Andiamo a scoprirlo insieme!

 

Chi era Cesare Lombroso

Per capire questa mostra bisogna prima conoscere il suo fondatore Cesare Lombroso. Il medico del XIX secolo è ritenuto il fondatore dell’antropologia criminale. Da sempre questo personaggio si interessava del perché l’uomo infrangesse le regole. Per lui la delinquenza era dovuta soprattutto a fattori genetici ed ereditari. Secondo la sua teoria i briganti erano in realtà dei malati.

Per questo motivo durante la sua vita decise di raccogliere molti dati a supporto della sua tesi. Il Museo Lombroso di Torino è stato infatti creato proprio da lui durante la sua attività. Pensate che la sua prima sede era la stessa casa di Cesare Lombroso! Qui esponeva i suoi reperti accumulati durante il suo servizio nell’esercito.

 

Successione e rinascita del Museo Lombroso

In seguito la sede cambiò più volte e sopravvisse alla morte del fondatore all’inizio del XX secolo. Questo grazie al suo assistente e genero Mario Carrara. Fu lui a succedere a Lombroso come direttore del Museo. Il corpo del fondatore entrò invece a far parte della collezione. Carrara mantenne il suo ruolo di direttore fino all’avvento del regime fascista. Finì infatti in carcere dopo essersi rifiutato di prestare giuramento al regime.

Da quel momento la collezione venne dimenticata per oltre 30 anni. Finalmente la sua riscoperta la portò a essere mostrata nella Mole Antonelliana nella mostra “La scienza e la colpa”. Ma solo nel 2001 la collezione ha raggiunto la sede odierna.

Da allora il Lombroso fa parte del progetto Museo dell’Uomo. Ne fanno parte anche il Museo di Anatomia umana e di Antropologia ed Etnografia. All’ultimo si sostituisce poi qualche anno dopo il Museo della Frutta con il quale oggi compongono il Polo museale.

 

La collezione del Museo Lombroso Torino

Le teorie di Lombroso sono state ormai smentite. Ma la sua collezione riveste ancora un’importanza notevole. Al suo interno possiamo infatti trovare numerosi esempi di ceramica carceraria. Il medico era molto interessato ai simbolismi del mondo del crimine.

Tra i reperti troviamo anche numerose fotografie provenienti da tutto il pianeta. Queste raffigurano briganti e crimini di ogni tipo. Vengono documentati anche i tatuaggi, sui quali il medico veronese aveva affrontato numerosi studi. Si possono poi trovare i corpi del reato di crimini commessi negli anni.

Ma fanno parte della collezione anche delle opere di art brut. Tutte queste sono state create all’interno degli ospedali psichiatrici. O ancora una serie di maschere mortuarie realizzate da un suo seguace. Ma anche gli oggetti personali dello studioso. Possiamo infatti vedere l’arredo del suo studio privato e il suo archivio personale.

E infine la parte più stravagante della collezione. Le tante teste e i reperti anatomici di vittime e criminali. Da queste Lombroso cercava di dimostrare l’innata spinta alla violenza nei soggetti. Secondo le sue teorie questa era causata da deformità o malattie mentali.

 

Museo Lombroso: prezzi e orari

L’accesso alle 9 sale in cui si sviluppa la mostra è possibile negli orari dalle 10 alle 18 dal lunedì al sabato. Il prezzo d’ingresso è di 5 euro, con tariffe ridotte per bambini, anziani e tesserati FAI. Tutti i mercoledì è però possibile visitare gratuitamente la collezione negli stessi orari.

È possibile acquistare anche il biglietto cumulativo da 10 euro. Con questo si possono visitare tutti e tre i musei appartenenti al Polo museale. È quindi incluso anche il Museo di Anatomia Umana e il Museo della Frutta.

Passeggiare tra scheletri e foto di delinquenti è un’esperienza unica nel suo genere. Quindi se ancora non l’hai fatto visita il Museo Lombroso di Torino, magari approfittando dell’ingresso gratuito del mercoledì!

 

E tu, hai mai visitato questo museo? Raccontaci la tua esperienza e condividi l’articolo se ti è piaciuto!

Articolo di Lorenzo Bobbio

Iscriviti per ricevere news su Torino

Scopri gli eventi su Torino

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza