Mudec: l'arte di essere diversi - Conosciamolo con Oj Eventi

Mudec: l’arte di essere diversi

Mudec

Mudec – Come recita una famosa frase di Josè Pascal ‘Il mondo é bello perché vario’, sei d’accordo? In effetti, se ci pensi é incredibile come storie, lingue e tradizioni differenti condizionino i singoli gesti e le azioni quotidiane delle persone.

E tu quanto conosci delle culture dei Paesi diversi dal tuo? Se la risposta é “niente” vieni a scoprire un modo divertente e stimolante per saperne di più! Dove? Ma al Mudec naturalmente!

 

Le origini del Mudec 

Milano 2015, zona Tortona. Dopo circa quindici anni dall’ideazione del progetto di David Chipperfield apre ufficialmente il MudecSai come nasce questo strano nome? ‘Mudec’ è un acronimo che sta per ‘Museo delle Culture’.

Ma partiamo dall’inizio. L’idea nasce per volontà del Comune di Milano che negli anni ’90 decide di acquistare e riqualificare gli stabilimenti dell’allora Acciaieria Ansaldo. Con quale obiettivo? Progettare un polo multidisciplinare dedicato all’unione delle diverse testimonianze e culture del mondo.  Per favorire l’incontro e lo scambio con il ‘diverso’ il Museo prevede l’allestimento di mostre d’arte contemporanee, laboratori, sale conferenze ed esposizioni etnografiche permanenti. Il tutto sfruttando pezzi creati a partire dal 1200 a.C fino al Novecento. Curioso, vero? Ma questo museo è molto altro…Scopriamolo insieme!

 

(S)Oggetti d’incontro

Come potrai notare non appena te lo troverai davanti, l’esterno dell’edificio é piuttosto estroso. Tra la silouette sinuosa e riquadrata e la struttura in cristallo sempre illuminata è davvero difficile che passi inosservato!

Ma anche l’interno ci mette del suo per risultare suggestivo. Ampi spazi immersi in un mix di forme geometriche e regolari in netto contrasto con luci e colori di diverse gradazioni.

Il cuore estetico e culturale é situato al primo piano. Qui sono allestite le esposizioni etnografiche stabili di cui fanno parte circa 7.000 pezzi, tra opere d’arte, strumenti musicali, tessuti e altrettanti reperti caratteristici. Asia, Africa, America e Oceania: preparati, perché verrai trascinato in un pazzesco viaggio oltreoceano alla scoperta di stili, forme e origini diverse tra loro… ma solo all’apparenza. Ehssì perchè, allora come ora, le varie popolazioni hanno avuto bisogno di mescolarsi e contaminarsi per sopravvivere.

Oltre alle esposizioni permanenti, una ricca serie di mostre temporanee si passano il testimone di quando in quando. Tanto per farti un’idea, tra quelle passate ci sono: ‘La forza della materia’ di Miró, ‘Racconti del paradiso’ di Gauguin e ‘Il cavaliere errante’ di Kandinskij. Tutte sempre molto apprezzate dai visitatori.

 

Il viaggio continua…!

Al piano terra potrai continuare il tuo viaggio tra le culture del mondo nella Biblioteca del Museo con circa 400 raccolte di materiale bibliografico sull’arte. Se poi volessi proseguire ancora l’esplorazione, puoi contare sul Forum delle Culture. Un’area specifica del museo dedicata ai laboratori di arte visiva, musica e performance mirati alla salvaguardia del Patrimonio delle culture extraeuropee. 

E i bambini? Il Mudec ha pensato anche a loro creando uno spazio su misura. Con l’apertura dello Spazio Mudec Junior sarà per loto facilissimo avvicinarsi alle culture lontane anche grazie ai molti laboratori e percorsi interattivi per imparare giocando.

 

Informazioni Utili

Il Mudec si trova a Milano in via Tortona 56. É visitabile ogni giorno della settimana secondo i seguenti orari:

  • lunedì 14.30 – 19.30
  • martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9:30-19:30
  • giovedì e sabato 09.30 – 22.30

la prenotazione non é obbligatoria ma é comunque consigliata per evitare le lunghe attese al suo ingresso.

Per raggiungere il Museo

  • in  metropolitana  puoi sfruttare la MM2 Porta Genova e la MM2 Sant’Agostino;
  • in Bus hai diverse alternative: la linea 68 (fermata Bergognone), la linea 90 / 91 (fermata Delle Milizie), linea 47 (fermata Valenza), linea 74 (fermata Valenza); linea 19 (fermata Stz Genova), linea 2 (fermata Colombo), linea 9 (fermata Colombo) oppure la linea 14 (fermata Solari/Stendhal).

Un museo ricco e stimolante, ben servito dai mezzi, che aspetti a farci un salto? Quale che sia il clima a Milano, al Mudec puoi sempre trovare qualcosa di interessante da fare

 

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di Ilaria Cantarini

Iscriviti per ricevere news su Milano

Entra nella nostra chat telegram

Scopri gli eventi su Milano

Contattaci per assistenza