Malcesine: Cosa vedere nel borgo del lago di Garda - Oj Eventi

Malcesine: Cosa vedere nel borgo del lago di Garda

Malcesine

Sul versante orientale del Lago di Garda, qualche chilometro più a Sud di Riva, si affaccia il tranquillo paese di Malcesine, meta assai affascinante, in cui le cose da vedere certo non mancano.

Malcesine si erge sulle ultime propaggini settentrionali del Veneto. Un lembo di terra di confine, tra il Trentino Alto Adige da un lato, e le acque lombarde del Lago dall’altro.

Raffinata ed elegante, ma con un’anima medievale, Malcesine si apre sia al turista in cerca di quiete e relax, magari sulle rive del Lago di Garda, sia a chi abbia voglia di emozioni forti e faccia base nel borgo con la promessa di arrivare in cima al Monte Ubaldo.

Qualunque sia la ragione che spinge ad arrivare in questa bella terra di confine , Malcesine saprà certamente stupire.

Ecco cosa vedere nel borgo di Malcesine

La bella Malcesine giace su un tratto di lago dove lo sguardo spazia ininterrotto fino alla riva occidentale, dove si erge il piccolo paese di Limone.

Così incantevole è questo piccolo balcone sul blu da incantare lo stesso Goethe. Durante un suo viaggio in Italia, in effetti, rimase così colpito dalla bellezza di Malcesine da volercisi fermare, pur rischiando l’arresto, che subito avvenne. Ciononostante il grande scrittore, dopo il rilascio, decise di trattenersi un’altra notte ancora in città, e dormì in quello che oggi è diventato l‘Hotel San Marco.

Se però di questa storia non sono rimaste che due piccole targhe in memoria, assai più delizioso sarà addentrarsi nel resto di ciò che si può vedere in città oggi.

Il castello scaligero: un microcosmo di storia veneta

La famiglia di Verona che impresse il nome su questo castello e su tanti altri del veronese, in realtà, ne fu proprietaria per poco più di 100 anni. Come per tanti manieri, borghi, monasteri e infine città, sul suolo italiano gli avvicendamenti storici sono infatti sempre stati plurimi.

Si pensa che la rocca risalga addirittura ad un periodo precedente all’Anno Zero, ma la teoria che sia frutto del periodo dei Longobardi, è assai più accreditata.

La rocca ebbe vita breve, perché sul finire del VI secolo venne distrutta dai Franchi, e da essi ricostruita. Divenne feudo vescovile e, finalmente, sul finire del Duecento, divenne proprietà degli Scaligeri.

Fu grazie agli interventi ed alle modifiche dei Della Scala che il castello ancora oggi porta il loro nome, benché già sul finire del Trecento esso sia passato sotto il dominio dei Visconti di Milano.

Seguire le sorti di questo Castello è un po’ come seguire le sorti del Nord Italia. Infatti, poco dopo, qui arrivarono i Veneziani, poi i Francesi, gli Austriaci e, infine, divenne terra di confine del Veneto. 

Cosa visitare al Castello di Malcesine oggi?

In realtà, vedere il Castello oggi può lasciare stupefatti. Non soltanto per l’incredibile visuale sul Lago di Garda cui accennammo poco fa, ma anche per la trasformazione che ha subito.

Una vita nuova gli è stata conferita, a partire dal Museo di Storia Naturale che si trova all’interno. Qui l’approccio, già dal 2008, è multimediale e permette una totale compenetrazione tra gli oggetti in esposizione e la natura circostante del lago.

Senza contare che, procedendo con la visita, si può giungere all’ex polveriera degli Austriaci, oggi Sala Goethe. Qui sono conservati i disegni che lo scrittore abbozzò per imprimersi nella memoria paesaggi e, soprattutto, i colori del luogo.

Il Castello, però, è anche luogo per eventi, matrimoni, congressi e anche rappresentazioni teatrali all’aperto. Non solo, qui si trova anche il Museo delle Galee Veneziane.

Non possono mancare anche scorci sul panorama del lago che, inutile dirlo, dalla Torre del Castello acquistano un nuovo ed emozionante perché.

Dopo cotanta bellezza, con quali altre meraviglie ci affascinerà il borgo di Malcesine?

E se dal borgo sul lago vi portassimo sulla cima del Monte Baldo?

Proprio così. Una delle esperienze più stimolanti da fare a Malcesine è quella di lasciarsela alle spalle, per poi ritrovarla dall’alto, come un punto galleggiante nel blu.

In 15 minuti di funivia, infatti, si può partire dal borgo e raggiungere i 1760 metri del cosiddetto Giardino Botanico d’Europa, il Monte Baldo, per l’appunto.

Qui, infatti, si avrà modo di osservare una presenza abbondante di diverse specie di fiori e piante, alcune delle quali officinali.

Perché, però, lasciare l’elegante comodità di Malcesine per salire fino a qui?

In realtà, è presto detto. Oltre alla vista mozzafiato sul lago, della quale altrimenti non sarebbe possibile godere, Monte Baldo è anche luogo ideale per passeggiate nel verde, percorsi in trekking, giri in bicicletta, ma anche una godereccia tappa ristoratrice al rifugio ivi presente.

Senza contare che il viaggio in funivia è già qualcosa di spettacolare. Le cabine, infatti, si avvitano su se stesse, permettendo una visuale a 360 gradi a chi vi transita. Un’esperienza inclusiva ad ogni livello: diverso sarà infatti solo il grado di brivido che ognuno di noi proverà lassù…

E, infine, torniamo al borgo dove, dopo tanta emozione, un antico Palazzo ci attende. 

Il Palazzo dei Capitani, lusso veneziano

Tornati a Malcesine, non mancherà certo cosa fare e vedere. Palazzo dei Capitani, infatti, costruito su antiche rovine d’epoca romana, fu proprio sede di quegli Scaligeri cui accennammo poc’anzi. Divenne sede del Capitano del Lago successivamente.

Già sul finire del Quattrocento l’edificio era di pregio e riccamente decorato, ma fu nel Seicento che i Veneziani richiesero nuovi interventi per renderlo ancora più sontuoso.

Ecco quindi che tra sale riccamente affrescate ed un giardino che è letteralmente una finestra sul lago, l’edificio è tuttora visitabile. Si tratta, infatti, della meravigliosa biblioteca del paese.

Con luoghi così, riuscireste ancora a biasimare Goethe per essersi voluto fermare a Malcesine, la perla della costa scaligera,  a dispetto di tutto?

Tra percorsi di storia e percorsi avventura, cosa scegliereste di vedere a Malcesine?

Articolo di Elisa Borgato

Iscriviti per ricevere news sul Lago di Garda

Scopri gli eventi sul Lago di Garda

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza