Halloween tra scheletri e dolciumi - Oj Eventi

Halloween tra scheletri e dolciumi

Halloween

Halloween tra scheletri e dolciumi

Halloween

Halloween

Halloween è la notte più spaventosa dell’anno. La prima festa che si frappone tra l’inizio della scuola e le vacanze di Natale. Una delle ragioni per cui è tanto attesa dagli studenti! Si tratta della ricorrenza che si è fatta strada in tutto il mondo. È la protagonista di non molti, bensì moltissimi film dell’orrore e non. Tutti sanno cosa succede il 31 ottobre, la festa delle streghe. È la notte in cui le zucche invadono i vialetti e le persone si travestono da demoni e creature mostruose. Tutto questo è storia nota. Ma quello che sono in pochi a sapere è l’origine di questa festa e le sue varianti nel mondo.

Il vero significato di Halloween

Halloween non è nato in America come tutti pensano, ma in Irlanda. La tradizione di questa festa risale a circa 2.500 anni fa, molto prima che l’America fosse scoperta. Halloween è la contrazione di “All Hallow’s Eve”, la vigilia di Ognissanti. Si tratta della festa pagana Samhain, la “fine dell’estate”. Questa festività si festeggia il 31 ottobre perché, per la cultura celtica, rappresentava l’ultimo giorno dell’anno. Era dunque un modo per celebrare il Capodanno celtico. I celti lo consideravano un giorno in cui il confine tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti si assottigliasse.  Ventiquattro ore di emancipazione in cui gli spiriti erano liberi di poter vagare per le strade.

Come tenere gli spiriti a bada

Decorazioni di ossa e teschi venivano esposte per impedire agli spiriti maligni di impossessarsi di persone viventi. Questa tecnica serviva anche per tenere i morti fuori dalle abitazioni. Un’altra strategia celtica per tenere lontani gli spiriti maligni era quella di lasciare dolci alla porta. I dolci servivano per rabbonire gli spiriti e renderli allegri invece di ostili. Questa è la tradizione che ha dato origine all’odierno dolcetto o scherzetto. La mimetizzazione era un’altra soluzione vincente. Camuffandosi da spiriti, i celti erano convinti che sarebbero passati completamente inosservati agli occhi del male.

Pensando a tutti questi dettagli, possiamo capire come Halloween sia diventata la festa commerciale del 21esimo secolo. Non c’è dunque da stupirsi per la minuziosa attenzione riservata agli addobbi, ai costumi e ai dolcetti.

Halloween vs. Dia de los Muertos

Halloween, detta anche Notte delle streghe, è una festa di origine anglosassone. È tradizionalmente celebrata in paesi come il Canada, gli Stati Uniti, l’Irlanda o il Regno Unito. Tuttavia, la sua popolarità è cresciuta progressivamente negli ultimi anni. Di conseguenza, Halloween è ormai una festa nota e festeggiata praticamente in tutto il mondo. Non deve essere però confusa con il Giorno dei Morti, che si celebra il 2 novembre in Messico.

Al contrario di Halloween, il Dia de los Muertos è un invito ai propri cari defunti a tornare nel mondo dei vivi per una notte. Il Giorno dei Morti è un’eredità ancestrale e una celebrazione che continua viva fino ad oggi. Si tratta di una ricorrenza presente in Messico, ma anche in molte altre città nel corso della storia. Un dettaglio fondamentale del Giorno dei Morti sono le offerte, las ofrendas, ricche di elementi simbolici tra cui:

  • Una foto del defunto, posizionata sulla parte più alta dell’altare;
  • l’incenso, per purificare l’ambiente;
  • il papel picado, un oggetto decorativo realizzato tagliando disegni elaborati in fogli di carta velina;
  • le candele, che rappresentano una luce guida verso il mondo dei vivi. Le candele si estendono come un percorso per raggiungere l’altare.
  • l’acqua, come segnale di bentornato. Un bicchiere d’acqua serve allo spirito per dissetarsi dopo il viaggio dal mondo dei morti;
  • i cibi tradizionali o quelli preferiti dal defunto sono posti sull’altare per l’anima in visita.

 

Come si festeggia in Italia?

Anche nella nostra penisola, le persone hanno accolto questa festa a modo loro. Anche bambini e giovani italiani sono pronti a festeggiare Halloween tra zucche, streghe e demoni che invadono le città. In Italia, Halloween si festeggia generalmente prendendo spunto dalle tradizioni americane. Di recente però, in molte cittadine, grandi e non, sono state introdotte delle novità. I cinema organizzano serate a tema Halloween proiettando nuovi film o intere saghe horror, per rimanere nel tema della festa. Non perderti queste terrificanti maratone, specialmente nei grandi cinema di Torino! A Genova, ad esempio, la notte del 31 ottobre la città è illuminata dalla luce delle lanterne. A Napoli invece la tradizione è scendere in strada per visitare i luoghi infestati della città.

Negli ultimi anni Halloween, è diventata la serata più importante per molti locali notturni. Per questa ricorrenza, ormai ultra commercializzata, molti clubs e discoteche si trasformano in luoghi infestati e spaventosi. Anche i parchi di divertimento, come Leolandia o Mirabilandia, organizzano giornate dedicate ai più giovani in occasione della festa di Halloween.

Le case infestate

Un altro tratto tipico di questo giorno sono le feste casalinghe organizzate da giovani e soprattutto studenti. Feste a tema che vanno da Harry Potter e Nightmare Before Christmas a Paranormal Activity e The Conjuring.

Se decidi di rimanere a casa, per proteggere la tua roccaforte dagli spiriti, non c’è problema. Halloween è il momento ideale per liberare la creatività. Di conseguenza, ecco alcuni consigli utili e spaventosi per una festa di Halloween con i tuoi amici: procurati una tavola Ouija e crea un divertente gioco di società dai tratti spaventosi! Proponi di giocare a nascondino nel buio: può sembrare un gioco per bambini, ma può diventare davvero inquietante. Spegnete tutte le luci e date inizio alla caccia. Puoi raccontare storie dell’orrore e far rimanere svegli i tuoi amici tutta la notte. Prepara dolcetti spaventosi e crea un bagliore inquietante illuminando la tua festa a lume di candela.

E ovviamente, fai una maratona di film spaventosi! Ci sono così tanti film inquietanti che avrete difficoltà a scegliere. Ognuno può portare il suo film preferito e dare inizio a una serata da brividi!

Voi cosa ne pensate di questa festa inquietante? Fatecelo sapere lasciando un commento e seguite i nostri consigli per organizzare una festa di Halloween in piena regola!

Articolo di Daniele Atza

Iscriviti per ricevere news

Scopri gli eventi per Halloween

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza