Gropparello – Lo scrigno magico della Val Vezzeno - Oj Eventi

Gropparello – Lo scrigno magico della Val Vezzeno

Gropparello

Gropparello – Lo scrigno magico della Val Vezzeno

È proprio il caso di dirlo, molto spesso trascuriamo i posti a due passi da casa nostra, oggi vi parleremo di Gropparello. OJ è qui per portarvi alla scoperta di uno dei luoghi del nostro territorio, ricco di scorci e meraviglie che non hanno niente da invidiare a mete lontane. Gropparello è il magico tesoro da riscoprire e ammirare nella Val Vezzeno. Situato a pochi chilometri da Piacenza ed immerso in uno spettacolare paesaggio, questo paese saprà stupirvi anche grazie alla moltitudine di attività che offre.

Il Castello di Gropparello

Il Castello di Gropparello è simbolo di leggenda. Tra i più antichi Castelli d’Italia, custodisce leggende e misteri con passaggi segreti al suo interno, un “pozzo del taglio” e diversi trabocchetti. L’ intero maniero si trova in una zona strategica, su un dirupo posto in cima all’ omonimo Borgo di Gropparello, posizione che ha reso il castello così famoso nel corso del tempo. Attualmente è un luogo di pace, con all’ interno un imperdibile mondo da vivere ed esplorare. La fortezza è stata perfettamente mantenuta nel corso dei secoli, e l’aspetto attuale è frutto del rifacimento eseguito nel corso del 1800 dall’ architetto Camillo Guidotti per il conte Ludovico Visconti. Un luogo perfetto anche per i bambini, visto che la struttura si snoda delicatamente lungo il suggestivo e iper-naturalistico Bosco delle Fiabe. Ad arricchire questa scenografica vista dall’ esterno, i saloni interni del maniero, perfettamente restaurati ed arredati, permettono al visitatore un viaggio extratemporale nel medioevo. Un’ altro angolo dall’ elevato valore storico e artistico è la “Sala degli strumenti musicali”. Diversi strumenti antichi sono minuziosamente conservati e molti di questi ancora funzionanti, tra cui un’arpa, clavicembalo, flauti barocchi, bombarde ed un pianoforte ottocentesco a gran coda. Quest’ ultimo firmato da Pierre Erard , uno dei più famosi costruttori di strumenti musicali di sempre. Oltre ad un’incomparabile bellezza di tutto il circondario che sembra un dipinto senza tempo, tutti coloro che hanno sempre sognato di dormire in un castello potranno farlo. Il complesso mette a disposizione la Torre dei Barbagianni,  con una suite all’interno ed un bagno scavato nella roccia completo di idromassaggio e crioterapia. Il luogo giusto da cui poter ammirare tutto il panorama circostante esattamente sopra il ponte levatoio.

Parco delle Fiabe – Un perfetto mix di relax e divertimento per famiglie

Castello Gropparello

Castello Gropparello

In 20 ettari di pura natura, attorno al Castello di Gropparello si sviluppa il Primo Parco Emotivo d’Italia per bambini, il Parco delle Fiabe. In questa effervescente radura ricolma di rocce millenarie e alberi secolari, il mito prende vita. Personaggi fiabeschi vestiti da cavalieri, dame, maghi, fate e streghe accompagnano i bambini in uno spettacolo itinerante ricco di sorprese e incontri misteriosi. Si tratta di un vero e proprio tuffo in un mondo fiabesco, che riporta bambini e ragazzi all’ epoca medievale. Accompagnati da guide esperte, i visitatori possono partecipare ad un’avventura, un divertente gioco in cui avranno la possibilità di travestirsi nel proprio personaggio preferito. Questi giochi di ruolo sono un piacevole intrattenimento per i partecipanti, che potranno trascorrere nel parco delle fiabe e nel castello una indimenticabile giornata di svago e fantasia.

Interno Castello

Interno Castello

Gole del Vezzeno – opere d’arte rocciosa

Tutto intorno alle mura del castello si sviluppa un imperdibile percorso nato come camminamento di ronda dei soldati del 1800. Un percorso che parte dalla rocca fortificata del castello e conduce al fondo del dirupo, dove scorre il torrente Vezzeno. Le gole del Vezzeno sono uno spettacolo paesaggistico imperdibile da vivere. All’ improvviso, dietro un vigneto, nel cuore del bosco si apre una zona selvaggia, la cui conformità del territorio si eleva bruscamente. Questa morfologia così complessa e accidentata si distingue dal resto del circondario, creando un comprensorio ultra-suggestivo nelle cui pieghe e ritagli scorre il torrente Vezzeno. In alcuni punti si assiste al contrasto tra la verde natura del paesaggio e la tenebrosità di questi anfratti per via della massa scura dell’ofiolite. Le giuste scarpe da trekking possono diventare la scelta giusta per affrontare questo canyon tra ligustri bianchi, pini marittimi e aceri imperiali. Il tour è prenotabile da marzo a ottobre, il sabato e la domenica. Le esperte guide sapranno farci vivere al meglio questa grande avventura. Una sosta d’obbligo per i più romantici è quella al Museo della Rosa Nascente, uno spazio naturale che accoglie ben diciassette roseti. L’ ultima tappa si conclude alla Limonaia, dove si trova la Sala dei Fossili, una vetrina in cui sono esposti i resti fossilizzati degli organismi vegetali e animali rinvenuti in quest’area.

Gastronomia tipica ed eventi

Fermarsi in un ristorante locale di Gropparello è praticamente d’ obbligo. Una particolarità di questa zona sta nell’ usanza di servire la merenda. I piatti tipici sono quelli della succulenta cucina piacentina. Pisarei e fasò, il piatto irrinunciabile nei Colli Piacentini, i Tortelli con la coda, la Bortellina, tipica frittata servita con salumi e formaggi e gli imperdibili Chisolini, la versione piacentina dello gnocco fritto.  La corsa dei carretti è una manifestazione goliardica che inaugura il periodo primaverile. La festa dell’allegria, che si tiene a giugno, è un evento con spettacoli, musica e sport, in cui non mancano le degustazioni dei tipici vini  locali. Ogni settembre, in occasione della vendemmia è immancabile la festa dell’Uva, svolta nel parco delle fiabe, dove i bambini vengono coinvolti nella “pigiatura” dell’uva. Nel periodo natalizio la frazione di Bersani è protagonista dei tipici presepi a grandezza naturale, creando un’accogliente atmosfera natalizia.

Lasciati trasportare dall’ atmosfera medievale, dal clima fiabesco, e dal paesaggio pittoresco. Gropparello è il posto giusto per un viaggio di famiglia in cui sia grandi che piccini resteranno colpiti da tanta bellezza. Allaccia le scarpe da trekking e vieni subito ad esplorare un luogo tanto articolato quanto incantevole! Se ci sei già stato raccontaci la tua esperienza nei commenti. E se ti piace l’articolo condividilo!

Articolo di Michele Labellarte

Iscriviti per ricevere news su Piacenza

Scopri gli eventi su Piacenza

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza