Fiorenzuola d’Arda: cosa vedere e fare - Oj Eventi

Fiorenzuola d’Arda: cosa vedere e fare

Fiorenzuola d’Arda

 

Fiorenzuola d’Arda è un comune di 15.000 abitanti situato a circa 20 km di distanza da Piacenza, capoluogo dell’omonima Provincia. Nel 1956 gli fu rilasciato lo status di città e il suo stemma ufficiale è costituito da tre rose su uno scudo rosso, con una corona nella parte superiore e due rami di alloro ai lati. La cittadina si sviluppa lungo la via Emilia, ed è raggiungibile facilmente da Milano e Bologna percorrendo l’autostrada A1. 

Regala una visita guidata in una città d’arte a una persona appassionata di arte e cultura. Con OJ Eventi siamo presenti con un ampia scelta di tour culturali in moltissime città italiane.

Caratteristiche del territorio

Tra le cose da fare a Piacenza e Provincia, una visita la merita dunque questa cittadina della val d’Arda. Abbiamo visto che è localizzata nella parte nord-occidentale della Pianura Padana, ma esattamente Fiorenzuola dove si trova? Costruita ad un’altitudine di 80 mt sul livello del mare, fa parte dei comuni della Val d’Arda e confina con Alseno, Cortemaggiore, Carpaneto Piacentino, Besenzone, Cadeo e Castell’Arquato, borgo medievale arroccato sulla collina che domina la vallata e presente nella lista dei borghi più belli d’Italia

Inoltre, tra i vari comuni della provincia, quello fiorenzuolano è il più popoloso dopo Piacenza e il tessuto socio-economico è il classico dell’area padana in cui agricoltura specializzata ed intensiva si alterna a piccole-medie imprese. Tra le più presenti troviamo aziende manifatturiere e agricole.

Cosa visitare a Fiorenzuola d’Arda? 

Quali sono le cose da vedere a Fiorenzuola d’Arda? possiamo iniziare la nostra visita da piazza Molinari e la collegiata di San Fiorenzo, chiesa principale del paese che risale al XIV e venne ristrutturata alla fine del 400. All’interno sono presenti affreschi del 500 e a pochi metri di distanza è presente anche la torre campanaria che sovrasta tutta la città.

Nella stessa zona centrale è possibile visitare anche l’oratorio della Nativa Beate Vergine Maria, che colpisce per la sua facciata tipica cinquecentesca.

Se avrete tempo, vi consiglio inoltre di prenotare una visita all’ex complesso del convento e chiesa di San Giovanni. Ora è la sede del Municipio e della biblioteca cittadina, ma nel corso dei decenni il suo utilizzo fu variegato, da tribunale imperiale di Napoleone, a caserma e carcere per imputati in attesa di giudizio.

Proseguendo il nostro percorso su corso Garibaldi, immancabile è la visita a Palazzo Bertamini Lucca con il suo parco pubblico e a Palazzo Grossi, che con le sue finestre ad arco è la testimonianza del rinascimento fiorenzuolano.

Inoltre, per chi avesse la possibilità di fermarsi per più giorni, al teatro Giuseppe Verdi vengono rappresentati periodicamente spettacoli teatrali mentre rivolgendovi allo sportello cultura del comune, potrete prenotare una visita al museo interno al teatro stesso. Cospicue sono le allusioni al maestro Verdi, che a causa dei suoi spostamenti, spesso si trovava a partire dalla stazione di Fiorenzuola d’Arda.

Cosa mangiare

gnocco fritto

gnocco fritto

In paese le trattorie e ristoranti sono numerosi. Ognuno di essi sarà in grado di sorprendervi con la cucina tipica del luogo e un’accoglienza degna di questa regione. Da assaggiare assolutamente sono gli anolini in brodo con formaggio, cioè pasta all’uovo ripiena che a Fiorenzuola d’Arda e provincia vengono tipicamente consumati a natale e alle feste di paese, ma che potrete richiedere in quasi tutti i ristoranti del paese.

Essendo nella terra degli insaccati, è  impossibile rinunciare a un tagliere di salumi tipici Piacentini, accompagnati dai chisulén o gnocco fritto, cioè una frittella fatta di acqua e farina.

Fiorenzuola d’Arda: eventi da non perdere

Sicuramente la Zobia,  storico carnevale di Fiorenzuola, è uno dei principali eventi in paese, poiché dal tardo medioevo invade con i suoi colori e tanta allegria le strade del centro storico. Durante i giorni del carnevale numerosi carri sfilano dando vita a un vero e proprio teatro a cielo aperto. La tradizione vuole che i protagonisti partecipino con i loro vestiti esilaranti ma rigorosamente senza maschera, caratteristica che lo rende unico nel suo genere.

Se vi trovaste in paese per il giorno di Pasqua invece, potrete assistere alla manifestazione del ponta e cul, un divertente gioco i cui i partecipanti si sfidano due a due utilizzando un uovo sodo. Si inizia facendo punta contro punta e nel momento che una di queste si rompe si fa fondo contro fondo. Quando entrambe le parti si sono rotte si cede l’uovo al vincitore. Che sfiderà il concorrente successivo fino a che rimarrà solo un vincitore, il quale riceverà un premio finale.

Sport e fumetti

A livello sportivo, la competizione che attira più spettatori è la 6 giorni delle rose, manifestazione di ciclismo su pista inserita nel calendario dell’unione ciclistica internazionale e a cui partecipano sia dilettanti che professionisti.  L’evento si svolge al velodromo dello stadio comunale e oltre alle corse, principale motivo per partecipare, è possibile godere di momenti di intrattenimento con cantanti di fama nazionale e internazionale.

Di livello inferiore ma altrettanto seguiti sono il basket e il Fiorenzuola calcio.

Nel mese di ottobre invece, il centro storico di Fiorenzuola d’Arda ospita il Florentia Comics Steampunk & Cosplay. In piazza Molinari incontrerete espositori, scrittori, fumettisti e illustratori. Potrete inoltre passeggiare tra stand a tema, mercatini ed assistere al contest fotografico e al Cosplay Moving Contest.

Sul sito ufficiale del comune trovate il calendario degli eventi con tutte le manifestazioni culturali e sportive che si svolgono durante l’anno, così da poter programmare la vostra visita e vivere la città al meglio.

Sei mai stato a Fiorenzuola d’Arda? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti

Articolo di Leonardo Roda

Iscriviti per ricevere news su Piacenza

Scopri gli eventi su Piacenza

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza