Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Delta del Po: un’oasi da scoprire

 

delta del po

Il fiume Po nasce nel Monviso, attraversa Torino e il nord Italia bagnando la Pianura Padana e infine sfocia nell’Adriatico: sarà proprio di quest’ultima parte che parleremo, il Delta del Po e le meraviglie che si celano nell’incontro tra fiume e mare

In quest’area, la natura, la storia, la tradizione, la cultura e l’arte s’intrecciano, donando al visitatore un paesaggio sorprendente e ricercato. Qui troviamo vari ambienti che si distinguono per la flora e la fauna che li abitano. 

Vedremo assieme cos’è il Delta del Po e perché è uno spettacolo assolutamente da non perdere!

Cos’è il Delta del Po?

Il Delta del Po è un insieme di ramificazioni fluviali del fiume Po appunto, che terminano sfociando nel mar Adriatico. Queste ramificazioni si estendono in un’area di 18.000 ettari e sono in continua espansione, circa 60 ettari ogni anno.

Il delta del Po dal 1999 fa parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e comprende aree naturali protette. Non si può non comprendere l’importanza di questo habitat per flora e fauna.

L’area protetta più importante è il Parco Regionale Veneto del Delta del Po. Quest’area di estensione notevole, pari ad una superficie di 120 km², è anche zona abitativa, in quanto molti comuni si estendono lungo le ramificazioni fluviali.

Come dicevamo, il Delta del Po è davvero importante per flora e fauna. Qui piante e animali sono davvero vari, contando circa un migliaio di specie diverse. Si contano più di 400 specie di animali diversi, tra mammiferi, rettili, anfibi e pesci. Solo degli uccelli, si contano più di 300 specie, tanto da rendere il delta del Po la più importante zona ornitologica italiana, se non la zona per osservatori di uccelli fra le più conosciute d’Europa.

Come dicevamo il delta ospita vari ambienti, come argini e golene.

Gli argini sono in genere il punto più alto del paesaggio, da dove si può avere un’ottima panoramica della natura sottostante. 

All’interno degli argini troviamo le golene, ricche di vegetazione e casa di numerose specie d’uccelli. Le zone golenali sono aree umide, formate da boschi ripariali e addirittura piccole isole.

Queste zone sono davvero fondamentali in quanto la loro grande capacità di assorbimento delle sostanze organiche dell’acqua contribuisce a ridurre l’inquinamento del fiume.

Perché vedere il Delta del Po?

Il Parco del Delta del Po è una zona attrezzata alla ricezione di visitatori di ogni natura. Da chi è in cerca di un weekend nella natura a chi è alla ricerca di foto mozzafiato, da chi è appassionato di birdwatching a chi è interessato allo sport! Qui ne troverete davvero per tutti i gusti e il divertimento certo non manca!

Potrai trovare numerose attività da fare in solitaria, in compagnia di amici o con la tua famiglia. Puoi imparare le basi del birdwatching, ma anche fare escursioni guidate alla scoperta di quest’oasi meravigliosa. 

E ancora, approfittare di gite in bici, a cavallo, in barca o se preferisci, in auto. Se poi ti interessi di archeologia potrai trovare anche numerosi musei situati nei comuni adiacenti.

Non bisogna dimenticarsi delle manifestazioni e degli eventi organizzati dal Parco! Ogni comune presente nell’area mette assieme le proprie forze per garantire ai visitatori un’esperienza ricca di tradizione, tra mercati di gastronomia tipica del territorio, feste di paese, eventi culturali e giornate a tema.

In estate è anche possibile fare biciclettate al chiaro di luna, con partenza al tramonto. Orario perfetto per osservare il cielo tingersi di colori caldi: dall’arancio al giallo e al rosso, colori che si riflettono sull’acqua creando atmosfere magiche. E mentre vedrai il sole scomparire all’orizzonte, le luci della stelle e della luna creeranno riflessi sensazionali rendendo la tua visita ancor più entusiasmante!

Già che ci sei inoltre, potresti approfittare della vicinanza per visitare Venezia, una delle città più belle al mondo!

Allora che ne dici? Sei pronto a far visita all’oasi meravigliosa? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti!

Articolo di Asia Colonna

Iscriviti gratis per ricevere news su Rovigo

Dove dormire?

Dove mangiare?l

Trasporti?

Contattaci per assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *