Cremona Eventi la tua guida sul territorio! Scoprili con Oj Eventi!

Cremona Eventi

Ricerca evento

Promuovi il tuo evento nel nostro canale turistico

Cremona Eventi: ecco gli eventi da fare e da non perdere

Cremona

Cremona

Cremona è famosa per la sua bellezza, per la sua storia e per la tradizione ebanistica legata ai violini. È stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Grazie a questo suo affascinante aspetto è nota anche come città della musica. Ospita infatti un museo unico nel suo genere: Il Museo del Violino. È il luogo ideale per un’ amante dell’arte e della musica pronto ad immergersi nell’atmosfera incantevole di questa meta. Qui troverai installazioni multimediali e Amati, Stradivari e Guarneri, esemplari preziosi di violini dal valore inestimabile

Cremona affascina con le sue stradine suggestive, i monumenti antichi, le tradizioni ed i gustosi tortelli cremaschi.

Ti sei già innamorato di questa splendida città? Noi sì.

Alla scoperta di Cremona!

Cremona

Cremona

Un veloce viaggio attraverso Cremona, un viaggio attraverso tutte le occasioni per strabiliare vista e perchè no, anche il palato. 

Vanta un antico nucleo di impianto medievale affiancato a strutture moderne ed armoniose. Aspetto unito alla sua reputazione musicale ed artistica, da sempre apprezzata in tutto il mondo, ben prima del prestigioso riconoscimento Unesco. 

Cremona ha visto nascere Antonio Stradivari e Claudio Monteverdi, due grandi maestri della liuteria e della musica mondiale, non è quindi un caso la città sia considerata una piccola capitale della musica.

Oltre agli spazi dedicati al violino ed alla sua arte, potrai godere anche del Museo di storia naturale, del Museo civico Ala Ponzone con la sua pinacoteca ed il Museo Archeologico. Con tutte queste attrattive, non stupisce che la città abbia richiamato l’interesse di scrittori del calibro di Herman Hesse, Pier Paolo Pasolini e Thomas Coryat.

Un altissimo campanile, detto “Il Torrazzo” funge da simbolo della città ed una simpatica leggenda lo lega al torrone.

Perché il torrone si chiama torrone?

Si narra che questo dolce nacque in occasione del matrimonio tra la duchessa Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, duca di Milano, il 25 ottobre 1441. I cuochi di corte vollero realizzare qualcosa di unico per questo evento così importante. Non doveva essere un dolce qualunque, ma qualcosa che potesse omaggiare anche la città di Cremona, luogo delle nozze. I cuochi allora confezionarono un grosso biscotto con mandole e miele a forma di Torrazzo.

Ecco da dove deriva la forma ed il nome del dolce natalizio.

Curioso, no? I cremonesi ne vanno molto fieri ed hanno anche ideato una fiera intitolata “Festa del Torrone” nella quale ogni anno celebrano i dolci con cortei storici e rievocazioni del sopracitato matrimonio. Ad affiancare il Torrazzo, collocato al centro della città su Piazza del Comune, troviamo la maestosa Cattedrale ed il Battistero. 

Cosa fare a Cremona?

Cremona ospita ogni anno una moltitudine di eventi culturali, mercatini e mostre nei suoi musei e lungo le caratteristiche stradine in pietra. 

A fine giugno, in occasione della fiera di San Pietro, vengono installate delle giostre lungo le rive del Po ad animare le serate sino alla festosa conclusione con spettacolari fuochi d’artificio. 

La tradizione liutaia prende a braccetto la passione per la musica nel corso della manifestazione “Mondomusica”, appuntamento imperdibile per professionisti ed amatori. Per gli amanti dei dolci tradizionali l’appuntamento è invece fissato a Novembre, quando Cremona ospita la sua Festa del Torrone. Un’ottima occasione per esplorare la città godendo della più golosa delle tradizioni cremonesi.

Durante l’Avvento la città si anima grazie ai famosi mercatini natalizi di via san Tomaso e via Stradivari, ottime occasioni per scovare gli ultimi regali. I cultori dei piaceri del palato nel medesimo periodo si godranno senz’altro il “Natale di Gusto” con iniziative a tema gastronomico che animano il centro storico sino a gennaio. 

Lungo tutto il corso dell’anno si può sempre godere di un vasto assortimento di pub, ristoranti e locali di ogni genere che rendono piacevole il soggiorno ai turisti di ogni tipo. 

Cosa fare la sera a Cremona?

Il campanile del Torrazzo la sera

Il campanile del Torrazzo la sera

Certo, dopo aver parlato di cultura, arte, fiere, festival e sagre è giusto affrontare anche l’argomento “cosa fare la sera”. 

Il centro storico offre localini davvero interessanti per trascorrere le tue serate. Tranquilli lounge e cocktail bar per cominciare con l’aperitivo o un coloratissimo cocktail da gustare dopo cena. 

Ancora non ti basta? In periferia potrai trovare la discoteca principale della città per fare due salti prima di andare a dormire1

Cosa c’è di tipico a Cremona?

Non si può parlare di Cremona eventi senza farvi venire l’acquolina in bocca! Qui è pieno di ristoranti che possono ospitarvi e farvi assaggiare tutte le prelibatezze del luogo, vediamo come farti venir fame scegliendo tra alcuni cibi tipici.

Partiamo!

  • Come non cominciare dal Torrone di Cremona, con il suo impasto di albume d’uovo, miele e zucchero, arricchito di nocciole, arachidi, noci o mandorle tostate. Qual è il tuo preferito? Potrai gustarlo nel torronificio artigianale che segue la ricetta storica. Ogni anno per 10 giorni Cremona ospita la Festa del Torrone, ecco un’altra voce ad aggiungere alla tua lista “Cremona eventi”.
  • Passiamo al gusto salato con il culatello ed il salame di Cremona. Potrete gustarveli durante gli eventi dedicati in zona come il November Pork, la Sagra del Culatello di Zibello e il Festival del Salame. Non possiamo non citare il Provolone Valpadano e il Grana Padano naturalmente, loro sono davvero gli indiscussi protagonisti della tradizione culinaria!
  • Sapete che un altro prodotto tipico è la mostarda? da abbinare a formaggi, o i lessi e bolliti per conferire un gusto deciso e piccante al piatto.

Cremona è a misura d’uomo per la sua capacità di offrire tutto quello che un viaggiatore desideri: dalla cultura, al gusto, al divertimento. Una città capace di cambiare forma e colore mese per mese alternando festival e sagre. La sola cosa che ti resta da decidere è il periodo dell’anno in cui preferisci visitarla!