Spilimbergo: cenni storici e cosa vedere in un giorno - Oj Eventi

Spilimbergo: cenni storici e cosa vedere in un giorno

Spilimbergo

Spilimbergo è una tra le più belle e interessanti città d’arte del Friuli Venezia Giulia. La cittadina si trova in provincia di Pordenone ed è una meta da tenere in considerazione quando si visita la regione.

Arte, storia, mosaici e molto altro attendono i turisti che vogliono conoscere uno dei borghi friulani più belli e apprezzati. Scopriamo insieme cosa vedere a Spilimbergo in questo itinerario di un giorno!

Cenni storici

La città di Spilimbergo, nel Medioevo, fu un importante centro di transito e commercio. Era così prospera e florida che per contenere la popolazione crescente dovette dotarsi rapidamente di ben tre cinte murate. Nel 1284 venne posta la prima pietra del Duomo, che oggi è il monumento romanico-gotico più importante del borgo.

Nel 1420 la città passò sotto il dominio della Serenissima. Il luogo divenne teatro di guerre e sanguinose rivolte.

Nel XVI secolo il borgo ebbe il suo periodo di massimo splendore. Vari artisti di valore operarono nella cittadina contribuendo a renderla ciò che è oggi. Col trattato di Campoformido del 1797 Spilimbergo passò all’Austria. Nel 1866 venne annessa al Regno d’Italia.

Ecco cosa vedere a Spilimbergo in un giorno:

La scuola del Mosaico di Spilimbergo

Spilimbergo è anche conosciuta come la Città del Mosaico. Qui infatti sorge una scuola operativa dal 1922 famosa a livello internazionale. Fu fondata nel primo dopoguerra per dare opportunità di studio e di lavoro. Raccoglie la tradizione dei mosaicisti e dei terrazzieri della pedemontana friulana.

Dal Cinquecento in poi essi infatti hanno tracciato nel mondo le vie del mosaico:

  • Alla Library of Congress di Washington;
  • Con i lavori musivi del War Memorial di Cranberra;
  • Con gli interventi dell’Opera di Parigi dovuti in questo caso ad un mosaicista ed imprenditore di Sequals.

La Torre Occidentale

La Torre Occidentale, conosciuta anche come “Porta Nova”, faceva parte della terza cerchia muraria. Si può considerare l’ingresso del borgo nuovo. Sulla facciata esterna è possibile ammirare l’affresco di un leone marciano che merita di essere fotografato.

Corso Roma

Da qui si può proseguire verso Corso Roma, la via principale. Lungo la strada si possono ammirare numerosi palazzi storici affrescati, vicoli e portici caratteristici.

Qui tra i monumenti interessanti che meritano la nostra attenzione ci sono:

  • Palazzo Monaco;
  • Il Palazzo Cisternini;
  • Palazzo Marsoni-Asquini

Tra questi ultimi due edifici un tempo passava la seconda cinta muraria.

Piazza Garibaldi

Arriviamo a Piazza Garibaldi, che il sabato è sempre affollata di bancarelle del mercato delle pulci e dell’antiquariato.

Dalla piazza di scorgono bene gli affreschi che decorano una parete di Palazzo Monaco. In fondo si può intravedere la chiesetta di San Giovanni dei Battuti, edificata nel 1346.

La Torre Orientale e la Casa Dipinta

Superata Piazza Garibaldi c’è la Torre Orientale, che fa parte della prima cerchia di mura. Da notare il bellissimo orologio con i numeri romani. A destra della Torre sorge la Casa Dipinta, anche detta Palazzo Ercole. Si chiama così perché la sua facciata è dipinta di affreschi raffiguranti motivi mitologici. Se messo a confronto con l’affresco della Crocifissione di Gasparo Narvesa sulla parete della scala della casa che fa angolo, il contrasto è singolare.

Piazza Duomo

Passando sotto la Torre, si arriva alla scenografica Piazza Duomo.

Qui è possibile ammirare:

  • Il Duomo di Santa Maria Maggiore, costruito a ridosso dell’antica cinta muraria. Quest’ultima inglobò una torre che in seguito divenne campanile.
    Interessante il portale in pietra di Zenone di Campione e i sette rosoni sulla facciata principale.
  • La Chiesetta di Santa Cecilia, la più antica di Spilimbergo;
  • Il Palazzo della Loggia, detto anche Su una delle colonne è visibile la Macia. Essa era un’antica unità di misura della lunghezza delle stoffe, usata negli scambi commerciali.

Il Castello e il Palazzo Dipinto

Alla fine della piazza, un ponte conduce sino al Castello di Spilimbergo. Il Castello altro non è che un complesso di residenze signorili disposte in cerchio.

Tra questi ci sono:

  • Il Palazzo Tadea; ad oggi sede di numerose mostre d’arte;
  • Il Palazzo Dipinto, dal grande effetto scenico.

A nord del Castello si trova il Palazzo di Sopra, sede del municipio. Dal cortile del palazzo si ha una magnifica vista sulla valle del fiume Tagliamento.

La Chiesetta dell’Ancona

Infine, tra il Castello e il Palazzo di sopra, c’è la Chiesetta dell’Ancona. Essa è caratterizzata da un grazioso portico sorretto da cinque colonne. Per raggiungerla bisogna percorrere la strada che scende verso il greto del Tagliamento. Per la sua bellezza e la sua posizione panoramica è denominata la chiesetta degli innamorati.

La Rievocazione storica della Macia a Spilimbergo

Se vuoi vivere un’atmosfera cinquecentesca, visitare Spilimbergo a Ferragosto è un ottima idea. In questo periodo infatti si celebra la Rievocazione storica della Macia. Partecipare ad un evento organizzato è sempre una bella esperienza, soprattutto quando si tratta di un qualcosa di così unico!

Durante la giornata della Manifestazione viene ricreato un piccolo spaccato della realtà cittadina del 1500. Sotto i portici troverai locande e botteghe artigiane. Nelle piazze e nelle stradine ci sono popolani, borghesi, nobili e artisti vari che intrattengono la folla. Nel cortile del castello invece ci sono gli armigeri, gli arcieri e i soldati.

Come arrivare a Spilimbergo

Spilimbergo è facilmente raggiungibile in auto:

Trieste: prendendo la A4-E70 in direzione Palmanova, poi l’A23-E55 e l’uscita Udine Sud. Proseguire poi sulla S464 in direzione Spilimbergo

Udine: Prendendo la statale 464 in direzione Spilimbergo

Pordenone: imboccando il raccordo autostradale Cimpello-Sequals uscendo a Tauriano. Da qui proseguire verso Spilimbergo.

Il borgo si raggiunge comodamente anche in treno + bus. La stazione più vicina è quella di Casarsa della Delizia.

Insomma, Spilimbergo è un piccolo borgo caratteristico che non può mancare nella lista degli appassionati di storia e d’arte in ogni sua forma!

 

Sei mai stato a Spilimbergo? Conosci altre cose da vedere nella regione Friuli Venezia Giulia? Diccelo nei commenti!

Articolo di Jasmine Carrara

Iscriviti per ricevere news su Udine

Scopri gli eventi su Udine

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza