Corvara, i posti da vedere e come arrivare - Oj Eventi

Corvara, i posti da vedere e come arrivare

Corvara

Corvara è situata a 1.568 m. sul livello del mare in una vallata baciata dal sole ai piedi del monte Sassongher e Sella , è il centro più grande dell’Alta Badia, uno dei posti più affascinanti e conosciuti  per lo sport invernale.  Corvara è detta culla del turismo con la presenza delle tante piste da sci sia per sciatori più esperti e sia per sciatori dilettanti, e passare una vacanza all’insegna della natura e dello sport sia d’estate che d’inverno.

Posti da vedere a Corvara e dintorni

Oltre alla proposta sciistica con i suoi 130 chilometri di piste e 52 impianti, Corvara è un posto che dona tante meraviglie da poter visitare in quanto si trova  nelle zone più belle delle Dolomiti.

Sellaronda

Il Sellaronda è un famoso circuito sciistico Sellaronda, ė anche noto come il “giro dei quattro passi” poiché il percorso  attraversa i quattro passi più famosi dell’Alto Adige: Passo Sella, Passo Pordoi, Passo Campolongo ed infine il Passo Gardena. Il Sellaronda in inverno è percorribile con gli scii, invece nelle altre stagioni possiamo sia a piedi e sia con la bici.

Cascate del Pisciadù

Le Cascate del Pisciadù, è una meta da visitare in qualsiasi stagione è un luogo magico di una bellezza infinita, la zona è fornita di una vasta area picnic molto attrezzata ideale per le famiglie, allo stesso tempo romantico  per le coppie e anche per single se cerchi relax e tranquillità.

Chiesetta del Sasso di Santa Croce

Invece per gli amanti del trekking, esistono oltre 400 km di itinerari, l’Alta Badia è un manna  per gli amanti delle escursioni e delle camminate. Corvara è il leader dell’alpinismo italiano sulle Dolomiti, ed  escursioni come alla chiesetta del Sasso di Santa CroceSas dla Crusc, Piz Sorega e Pralongià, Utia Gardenaccia, Sassongher, Piz Boè non devono mancare durante un soggiorno nelle dolomiti.

Il lago Boè

Il Lago Boè, un piccolo lago protetto dalle pareti del gruppo del Sella, è raggiungibile in pochi minuti a piedi dalla stazione a monte del Piz da Lech de Boè, alto 2.913 m. Il Lago Boè è uno dei laghi italiani più belli di montagna con acqua  cristallina con un atmosfera suggestiva e surreale.

Sentiero panoramico di Colfosco

Un’escursione  panoramica di 5 ore che regala viste mozzafiato sul gruppo del Sella, raggiungibile da Colfosco e passando poi per il rifugio Edelweiss e, sempre in salita, seguendo le indicazioni per Passo Gardena.

San Cassiano

Nelle vicinanze di Corvara troviamo San Cassiano, un paesino da fiaba, molto caratteristico e romantico dell’Alta Badia. Questo è circondato dalle vette del Lavarela e Conturines da cui puoi vedere ed ammirare tramonti mozzafiato sulle cime dolomitiche.

Tramonto a Corvara: Tra chimica e leggenda

In Alta Badia, soprattutto a Corvara possiamo vedere i tramonti più belli del mondo, complice è il fenomeno  dell’Enrosadira, il termine significa letteralmente diventare di color rosaquesto dipende tutto dalla composizione chimica delle rocce che compongono i monti Pallidi. Attorno a questo meraviglioso fenomeno naturale sono nate moltissime leggende, la più accreditata è quella legata alla saga ladina di Re Laurino.

Il Re Laurino  rapisce una bellissima fanciulla, Similde, i due scappano e vennero raggiunti e sopraffatti dai cavalieri dell’Adige. Per salvarsi si nascosero con il mantello dell’invisibilità del Re e iniziò a saltellare nel giardino di rose credendo così di scappare ai propri inseguitori. Venne però tradito dal movimento delle rose fatte oscillare dall’aria che spostava quando fuggiva, venne così individuato e acciuffato. Re Laurino fece però in tempo a lanciare una maledizione sui monti che lo avevano tradito. Così all’alba e al tramonto, i monti si colorano di rosa, come un giardino di fiori in un infinita bellezza.

Piatti tipici

Durante una vacanza non deve mancare la degustazione di prodotti tipici quindi è necessario fermarsi a un buon ristorante o ad trattoria lungo la strada ed assaggiare la zuppa d’orzo con tortelli accompagnata dalle tutres ovvero delle frittelle ripiene di ricotta e spinaci, oppure dai crauti e tutto accompagnato da Alto Adige Pinot Bianco. Dopo aver pensato al salato pensiamo al dolce, i Krapfen dolci lievitati ripieni di crema (o marmellata) oppure dello strudel, a base di mele, speziato con cannella e uvetta.

Relax e benessere

Corvara è ricca di alberghi di lusso e centri benessere che garantiscono un totale relax. Invece se vogliamo restare un po’ in movimento possiamo optare di pattinare sul ghiaccio. Qui infatti c’è lo stadio del ghiaccio coperto, il quale ci permette di pattinare anche in estate. Un’alternativa può anche essere giocare a golf, a tennis, nuotare o addirittura provare la  scuola di roccia. Qui potete assaggiare il brivido di arrampicarsi  su una parete rocciosa!

I musei e storia dell’Alto Adige

Se siamo a Corvara dobbiamo assolutamente visitare  i musei delle dolomiti  famosi per i cimeli della Grande Guerra  nell’area Lagazuoi 5 Torri. Su queste montagne fu combattuta una guerra cruenta e sanguinosa tra l’esercito italiano e austro-ungarico. A a ricordo di quei momenti tracigi è stato creato il più grande museo della Prima Guerra Mondiale, composto dai musei all’aperto del Lagazuoi, delle 5 Torri, del Sasso di Stria e dal museo del Forte Tre Sassi. Se vogliamo rivivere la storia e la Prima Guerra mondiale dobbiamo percorre il Il sentiero dei Kaiserjäger e vedere il Sasso di Stria.  Il sentiero dei Kaiserjäger  è segnalato da  tabelle esplicative sulla Grande Guerra, il sentiero è un vecchio sentiero di guerra austriaco, denominato Kaiserjäger, il quale consentiva di raggiungere la vetta del Piccolo Lagazuoi. Invece il Sasso di Stria era il caposaldo dello schieramento difensivo sul passo Valparola.

Come posso arrivare a Corvara?

Corvara geograficamente si trova nel centro d’Europa, o meglio è vicino alle principali strade che vanno dal nord al sud Italia. È possibile arrivare in Alta Badia comodamente in autobus, taxi o mezzo proprio. Per chi volesse arrivare in treno, la più vicina stazione ferroviaria è Brunico. Si trova a poco più di 30 km e comodamente collegata via autobus di linea più volte al giorno. Per i viaggi in aereo, gli aeroporti più vicini sono a Verona, Venezia e Treviso.

E tu sei stato a Corvara? Che cosa hai visto? Faccelo sapere nei commenti!

  Articolo di Giovambattista Rescigno

Iscriviti per ricevere news su Bolzano

Scopri gli eventi su Bolzano

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza