Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Casa vacanza: Cos’è e come metterla in affitto.

 

Casa vacanza
Casa vacanza

Casa vacanza: Un’alternativa alle classiche strutture ricettive per turisti, un fenomeno in rapida ascesa che riscuote sempre più successo in Italia e all’estero. Residenze semplici dal sapore casalingo ma anche vere e proprie ville che vengono destinate all’accoglienza temporanea per turisti alla ricerca di un contesto diverso dal classico hotel. Il segreto di questo successo, oltre al pregio di poter organizzare del tutto autonomamente i propri orari, si deve anche ai costi più bassi sia per chi affitta che per gli ospiti. Ne hanno beneficiato mete famose per manifestazioni come il carnevale o i mercatini di natale , località in cui il numero di edifici ricettivi non è mai abbastanza, ma anche località meno conosciute rese più attraenti da proposte allettanti. Negli ultimi anni sono aumentate sia le richieste dei visitatori interessati che le persone che hanno deciso di investire in queste strutture, ma cos’è nello specifico una casa vacanza? Come predisporne una da affittarne e cosa deve offrire al viaggiatore?

Entra nel nostro circuito con il tuo alloggio

Cosa è una casa vacanza?

La casa vacanza è una proprietà privata extra alberghiera, di qualsiasi tipo e natura, organizzata per offrire al visitatore tutto ciò di cui ha bisogno. Non va confusa però con altre strutture simili come il bed and breakfast, il residence, l’ostello o l’agriturismo. Le differenze dal punto di vista legale e fiscale sono molto sottili, ma se sei interessato ad aprirne una devi esserne a conoscenza per non avere future ripercussioni. Secondo la legge nazionale sul turismo 217 del 1983 la casa vacanza è una struttura arredata di tipo ricettivo destinata ad accogliere ospiti per non più di tre mesi . In particolare le differenze con le altre strutture turistiche riguardano l’assenza di qualsiasi pasto, compresa la colazione, della fornitura di biancheria e di prodotti per l’igiene. La gestione è limitata dunque alle prenotazioni, all’accoglienza e alla pulizia, l’ideale per chi ha già un lavoro e non ha tempo da dedicare agli ospiti.

Come aprire una casa vacanza?

Se hai deciso di intraprendere quest’attività ci sono alcune utili informazioni che è meglio sapere: innanzitutto la struttura deve essere agibile e con gli ospiti dovrai stipulare un contratto di affitto

Per quanto riguarda la parte amministrativa puoi scegliere se gestire la tua casa vacanza in maniera occasionale o imprenditoriale. La gestione occasionale non necessita di alcun permesso, ma solo dell’avallo della questura di riferimento che deve tener conto di tutti gli ospiti attraverso la scheda alloggiati . Per quanto riguarda il fisco invece devi emettere una ricevuta fiscale, con annessa marca di bollo al pagamento dell’affitto, da inserire poi nella dichiarazione dei redditi. Diventa invece un’impresa commerciale qualora si sia in possesso di due o più strutture con un periodo di chiusura inferiore ai cento giorni. Qualora l’attività diventi imprenditoriale devi rifarti all’articolo 55 (Tuir 917/86) per la tassazione. Tiene bene a mente però che le leggi possono facilmente variare in base alla regione quindi recati al tuo comune per avere maggiori informazioni.

Come sponsorizzare e dove trovare una casa vacanza?

Il modo più semplice per sponsorizzare una casa vacanza è internet, puoi promuoverla affidandoti ad esperti del settore oppure inserire un annuncio in uno dei tanti portali gratuiti. Allo stesso modo se sei un turista che desidera affittare un alloggio ti sarà certo più comodo cercarlo sul web. Il flusso di prenotazioni veicolate dalla rete supera il 90% e rappresenta di fatto il miglior sistema di offerta/ricerca. In veste di viaggiatore però devi essere attento perché non tutti i siti di annunci garantiscono la massima trasparenza, dietro annunci all’apparenza irresistibili possono celarsi vere e proprie fregature. Presta attenzione alle foto usate per descrivere l’alloggio e consulta sempre dei forum per confrontare le opinioni dei precedenti fruitori.

Cosa ne pensi allora dei nostri consigli? Ti sono stati utili? Faccelo sapere nei commenti

Articolo di Pietro Bruno

Iscriviti gratis per ricevere news

Prenota un Hotel

Contattaci per assistenza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *