Campagnola Emilia: cosa fare e cosa vedere - Oj Eventi

Campagnola Emilia: cosa fare e cosa vedere

Campagnola Emilia

Una destinazione pittoresca e ricca di storia nel cuore dell’Italia: stiamo parlando di Campagnola Emilia! In questa guida completa, ti condurrò attraverso tutto ciò che c’è da sapere su questo luogo, dai suoi punti di riferimento storici alle attività culturali e culinarie che puoi goderti durante la tua visita.

Questa incantevole città offre un’esperienza autentica italiana, ed è il luogo ideale per chi desidera immergersi nella tradizione del Paese e scoprirne un lato meno conosciuto ma altrettanto affascinante.

Storia e cultura

Matilde di Canossa

Matilde di Canossa

Sorge a nord di Reggio Emilia, a 25 chilometri circa. Il suo comune confina con i comuni di Correggio, Fabbrico , Novellara, Reggiolo, Rio Saliceto.

Campagnola Emilia ha una storia ricca, come tutto il territorio in questione.

Durante il periodo medievale c’era un castello a difesa della corte che successivamente divenne parte dei possedimenti di Matilde di Canossa. Seguirono contese,  distruzioni e abbandoni tra diverse signorie e famiglie nobili, ma soprattutto vennero attuate ricostruzioni, contribuendo alla creazione di un patrimonio culturale unico, fino al XVI, in cui passò agli Estensi e finalmente nel 1859 divenne comune.

L’architettura riflette oggi in particolare la sua storia in epoca medievale. Le chiese antiche, i monumenti, gli edifici storici ben conservati e le strade lastricate ti faranno sentire come se stessi facendo una passeggiata nel passato ammirando la sua eredità.

Scopri gli eventi su Reggio Emilia

Cosa vedere a Campagnola Emilia

Questo piccolo borgo è ricco di luoghi da visitare, ti stupirai della ricchezza culturale presente a Campagnola Emilia. Il cuore della città è rappresentato da Piazza Roma , di struttura tipicamente seicentesca.

Ecco quali luoghi ti consiglio di visitare:

  • Palazzo Baccarini. Due tavole di cotto sotto il porticato attestano che fu costruito tra il 1689 e il 1741. È strutturato secondo la tipologia residenziale della borghesia di quel tempo, con tre unità a corte, di cui ognuna è caratterizzata da un androne che permette la comunicazione tra il portico e il cortile interno. Oggi è sede della biblioteca e dei servizi comunali.
  • Corte di San Bernardino da Siena. Il suo nome deriva dal fatto che Bernardino da Siena predicava in queste terre, è conosciuta anche come casa Folloni, dal nome dell’attuale proprietario. Le sue radici risalgono all’epoca matildica. L’edificio più importante, la villa, è costituito da un corpo centrale e due ali. La torre a nord è antichissima ed è caratterizzata da colonne romaniche in cotto. Recentemente sono stati rinvenuti affreschi raffiguranti lo stemma degli Agustoni, nature morte, ritratto di una dama con gattino

Quali chiese visitare?

  • Chiesa di Sant’Andrea. È il monumento più antico di Campagnola Emilia, il suo stile romanico e la sua struttura sono sopravvissute al tempo e alla distruzione dell’antico castello. Al suo interno potrai ammirare affreschi appartenenti al periodo del quattrocento.
  • Abbazia SS. Trinità. A sud di Campagnola nei campi, ad un paio di chilometri appena fuori dal paese, ti imbatterai in questa abbazia antichissima e il vicino monastero semiabbandonato. La chiesa è semplice ed orientata con l’abside rivolta ad oriente, rivela un fascino particolare nelle linee essenziali e legate al periodo medioevale da cui proviene. La sua storia iniziò nel duecento e attualmente la sua struttura è quattro volte più piccola di quella che era allora, in cui venivano celebrate messe solenni da Cardinali dell’epoca.
  • Chiesa parrocchiale dei Santi Gervasio e Protasio. Fu Ambrogio, vescovo di Milano a fondare la chiesa dedicata a questi due santi. Al suo interno si può trovare un organo a ventidue registri, opera di Luigi MonteSanti di Mantova , è inoltre caratterizzata da un meraviglioso tabernacolo in legno intarsiato.

Cosa fare a Campagnola Emilia

Campagnola Emilia ospita numerosi eventi e festival durante tutto l’anno. Uno dei più noti è l’evento culturale e gastronomico, A Cena Con Matilda, che si tiene a giugno e in cui si riscopre la tradizione e le origini locali attraverso il mito di Matilde di Canossa.

Ci sono numerosi altri eventi che caratterizzano questo luogo e in cui potrai assaporare la cultura, le tradizioni e l’arte culinaria. Te ne cito alcuni indicandoti anche i periodi, così se sarai così fortunato potrai parteciparvi e sentirti parte di questo piccolo ma ricco luogo.

  • Kampagnola Bavarian Beer Fest, si tiene durante la terza settimana di marzo ed è una festa che ricalca le tradizioni bavaresi, con cibo tipico, tanta musica e la consueta varietà di birre che questa festa ricalca.
  • Sagra dei SS. Gervasio e Protasio il 19 giugno, sagra organizzata in onore dei santi patroni della città, in cui potrai godere di mostre artistiche e fotografiche riguardanti la vita e le tradizioni contadine e un ricco mercato ambulante.
  • Festa al Caseificio Castellazzo , un luogo che ormai è più che centenario e da cui non puoi andare via senza aver acquistato un pezzo di Parmigiano Reggiano. Si tiene la prima domenica di settembre in cui vengono promossi i prodotti tipici locali.
  • Il Cicciolo d’Oro, avviene durante la seconda settimana di dicembre in cui l’omonima associazione promuove i prodotti della tradizione locale, allestisce mercatini e stand gastronomici, oltre all’intrattenimento musicale.

La vitalità di questo luogo la potrai percepire appena metterai piede a Campagnola Emilia, se non capiterai nei periodi di festa stai pur certo che non mancheranno momenti in cui godere della famosa ospitalità emiliana.

Cosa gustare a Campagnola Emilia

Lambrusco

Lambrusco

Immancabili i consigli gastronomici, in quanto lo sai bene, tutta la regione riserva prelibatezze dai gusti imperdibili. Potrai visitare le cantine dove sorseggiare il Lambrusco Reggiano e non lasciarti sfuggire una capatina agli antichi caseifici del luogo in cui poter assaggiare e portare a casa il Parmigiano Reggiano.

Il borgo agricolo è conosciutissimo per i ciccioli, croccanti e gustosissimi da gustare sulla focaccia o in altre combinazioni.

Verrai a scoprire Campagnola Emilia? Lascia un commento per farmi sapere se l’articolo ha stuzzicato la tua curiosità e andrai a visitare questa piccola, ma incantevole cittadina!

Articolo di Francesca Selis

Iscriviti per ricevere news su Reggio Emilia

Scopri gli eventi su Reggio Emilia

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza