Brunico: la città incontra lo sport - Oj Eventi

Brunico: la città incontra lo sport

Brunico

Brunico: la città incontra lo sport

Nel centro della Val Pusteria che si estende tra Bressanone e Lienz ed è circondata dalle Alpi Pusteresi, si trova il comune di Brunico. Il comune è stato fondato nel 1256, quando il vescovo Bruno von Kirchberg fece costruire il castello che ancora oggi domina la città.

Questo comune racchiude al meglio la lunga tradizione altoatesina. Infatti la sua folkloristica atmosfera che ogni anno riesce ad attirare centinaia di visitatori che ne apprezzano la cultura e la cucina.

Grazie alla sua posizione nei pressi di Plan de Corones, Brunico costituisce anche un’ottima meta per gli appassionati di un turismo avventuroso dove le varie attività all’aria aperta incontrano il desiderio di mettersi alla prova.

Alla fine si potrebbe definire Brunico la città dello sport!

Sport e tempo libero

A Brunico è possibile trovare diverse strutture dedicate allo sport, di particolare rilevanza è il comprensorio sciistico di Plan de Corones. Questa montagna, oltre ad essere un eccellente punto panoramico sulle Dolomiti, fa parte del comprensorio del Dolomiti Superski, come la famosa Canazei.

L’impianto ospita la Coppa del Mondo di sci alpino con i suoi moderni impianti di risalita e ben 119 km di piste. Insomma, un vero paradiso per gli appassionati degli sport sulla neve! Su queste piste gli atleti di tutti i livelli riusciranno a testare le loro capacità, ma se quelli più esperti sono alla ricerca di una vera e propria sfida, potranno cimentarsi con cinque piste nere conosciute anche come The Black Five.

Sempre a Plan de Corones non mancano altri tipi di attività per occupare il tempo libero in inverno, infatti l’area vanta diverse piste per il pattinaggio sul ghiaccio e per il curling. Uno sport che è cresciuto di popolarità negli ultimi anni, ma che allo stesso tempo ha una lunghissima tradizione alle spalle.

Attività estive

Anche in estate sono diverse le opportunità di stare all’aria aperta e praticare sport. Infatti in un territorio dove la natura è la vera protagonista non può mancare la possibilità di dedicarsi ad escursioni. Partendo da Brunico, durante la camminata si può assistere al progressivo diradarsi della città che si disperde del tutto nella campagna e nel bosco, per poi seguire i sentieri che portano ai paesi circostanti. Al termine del percorso, le guide condurranno i partecipanti sulle cime della regione di Plan de Corones per godere della meravigliosa vista panoramica.

La solita escursione può essere ravvivata scegliendo di seguire il percorso a cavallo, ad esempio i maneggi organizzano non solo gite su questi nobili destrieri, ma anche lezioni rivolte a principianti ed esperti. Senza dimenticare che anche i più piccoli impareranno di più sul mondo animale grazie al minizoo e alle attività di ippoterapia pedagogica.

Sport estremi a Brunico

Chi è alla ricerca di adrenalina pura e un modo per mettere alla prova i propri limiti troverà pane per i suoi denti.

Il brivido non manca mentre si sorvolano i maestosi paesaggi di montagna con il parapendio. Si tratta di un’esperienza fattibile sia d’estate che d’inverno (se le condizioni atmosferiche lo permettono) e con il supporto di capitani di volo esperti.

È molto più semplice ammirare la natura incontaminata di Brunico se si decide di affrontare un tour di rafting. Un percorso di pochi chilometri che renderà una gita indimenticabile e offrirà l’occasione di destreggiarsi tra discese ripide, correnti impetuose e rocce appuntite. Si consiglia di prendere parte a questa attività nei mesi più caldi e solo se si sa nuotare, per il resto ci saranno gli accompagnatori a dare istruzioni e guidare il gruppo.

A una ventina di chilometri da Brunico si può provare il brivido di percorrere la zip line più lunga d’Europa con un percorso di dieci stazioni. Un cavo d’acciaio legato ad una struttura farà scivolare le persone più avventurose lungo una traversata di ben 3,2 chilometri, raggiungendo anche gli 80 km/h! Un’occasione imperdibile dove si potrà librare nei maestosi paesaggi di Plan di Corones.

Questi sono solo alcuni degli sport più adrenalinici da poter praticare a Brunico, infatti l’offerta è così ampia da includere anche i percorsi dei parchi avventura, lezioni di tiro con l’arco e di arrampicata.

I principali luoghi d’interesse di Brunico

Praticare sport non è l’unico modo di trascorrere un soggiorno a Brunico. Dal momento che questo è uno dei principali centri urbani della Val Pusteria, questo comune ospita un gran numero di monumenti dal grande valore storico, artistico e religioso.

Il castello

La storia di Brunico è strettamente legata a quella del suo Castello che svetta sulla sommità della collina per proteggere i possedimenti del vescovo Von Kirchberg.

All’interno è possibile visitare non solo le stanze vescovili che permettono di osservare il panorama sulla città, ma anche la cappella. Questo elemento è stato aggiunto nel 1900 e si tratta di un trittico in stile neogotico dove sono rappresentate scene del Vecchio Testamento e cinque episodi della vita di Gesù e della Vergine Maria (l’Annunciazione, Maria ed Elisabetta, la nascita di Cristo, Maria con Gesù nel tempio e Gesù tra gli scribi).

Il castello ospita anche il Messner Mountain Museum, il museo della montagna e dei popoli che la abitano, creato dal celebre scalatore Reinhold Messner.

Santa Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria Assunta sorge su una cappella del XIII secolo ed è la chiesa più imponente di Brunico. All’inizio l’edificio era stato realizzato in stile gotico, però diversi lavori di ristrutturazione ne cambiarono le caratteristiche. L’ultimo rifacimento avvenne tra il 1851 e il 1853, ad opera dell’architetto Hermann von Bergmann, il quale decise di adottare lo stile neoromanico e aggiungere un doppio campanile.

All’interno della chiesa si possono ammirare gli affreschi di Georg Mader e il bassorilievo di Hans Reichle sulla scena della deposizione.

Il Monumento all’Alpino è stato realizzato per commemorare le gesta degli alpini nella guerra d’Etiopia. Nel corso degli anni, il monumento è stato vittima di diversi atti vandalici e contestazioni, tanto da essere stato definito una celebrazione del colonialismo italiano.

Brunico, così come il Trentino-Alto Adige, è una destinazione perfetta per qualsiasi periodo dell’anno, specialmente se si è alla ricerca di una vacanza all’insegna dell’emozione e dell’avventura. Quindi perché non esplorare meglio questo territorio visitando anche la Val Gardena?

Proveresti mai uno degli sport estremi di cui si è parlato prima? Diccelo nei commenti!

Articolo di Ada Valeria Cavasino

Iscriviti per ricevere news su Bolzano

Scopri gli eventi su Bolzano

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza