Biblioteca Nazionale Roma: un edificio ricco di cultura - Oj Eventi

Biblioteca Nazionale Roma: un edificio ricco di cultura

Biblioteca Nazionale di Roma

Biblioteca Nazionale Roma: un edificio ricco di cultura

 

Biblioteca Nazionale di Roma

La Biblioteca Nazionale Roma, anche conosciuta con il nome di Vittorio Emanuele II, fu inaugurata come espressione della cultura nazionale nel marzo del 1876 all’interno del Palazzo cinquecentesco del Collegio Romano e nel secolo successivo fu trasferita a Castro Pretorio, zona archeologia situata tra la stazione Termini e la città universitaria.

Recentemente ristrutturato, l’edificio è diviso in 4 sezioni:

  • La Sala Conferenze
  • Gli uffici
  • Il deposito libri
  • Le sale di lettura

La Biblioteca Nazionale contiene un vero tesoro. Ad oggi, ospita anche  stampe e disegni, collezioni fotografiche e risorse digitali e ha il compito di raccogliere e preservare tutte le pubblicazioni italiane. Con i suoi milioni di volumi, manoscritti e carte geografiche mette a disposizione uno degli archivi di libri tra i più importanti sul territorio italiano.

Approfitta delle tue vacanze romane e scopri i tesori custoditi nella biblioteca. Tra i più famosi troviamo alcuni scritti di Dante, Leopardi, Manzoni e Pascoli.

 

La Biblioteca Nazionale di Roma come funziona?

A causa della complessità delle raccolte conservate, la biblioteca centrale è destinata principalmente ad attività di ricerca e studio ma oltre alla lettura, sono numerose le attività culturali che sono pianificate alla Biblioteca Nazionale Roma.

Tra queste sale sono organizzate ad esempio mostre d’arte e fotografiche, visite guidate e proiezione di documentari.

Numerosi sono i progetti e collaborazioni e i visitatori oltre alle sale di consultazione e lettura, con l’autorizzazione per fini istituzionali possono accedere anche a sale in cui sono conservati esclusivamente manoscritti speciali. È possibile così consultare uno per volta ogni tipo di documento presente, anche i più rari.

Quindi, come prenotare i libri?

Per agevolare le procedure di accesso al materiale bibliografico, ogni documento deve essere richiesto compilando il modulo tramite il sistema informatico Ermes e ad ogni utente è data la possibilità di richiedere massimo fino a 3 opere consultabili contemporaneamente.

Infine, ricordati di restituire tutti i documenti ricevuti in lettura prima di uscire dalla biblioteca. Se ciò non avviene, rischierete l’esclusione dalla biblioteca per un periodo di tempo determinato.

 

Cataloghi

È possibile consultare il catalogo della Biblioteca Nazionale Roma sia all’interno della galleria stessa, dalle sale di lettura e dai terminali distribuiti nell’edificio , che online. Infatti, i cataloghi sono disponibili online dal 1990. 

Ad oggi, consultando il catalogo si possono trovare tutti i documenti ottenuti dalla biblioteca dal 1958 in poi e tutte le pubblicazione periodiche. Per chi ricercasse pubblicazioni antiche, può visionare circa 70.000 pubblicazioni monografiche antiche dei secoli XVI-XIX.

Oltre le opere conservate all’interno della sede centrale, nel catalogo sono registrate anche le opere in possesso di altre 16 biblioteche facenti parte del polo biblioteca nazionale centrale di Roma.

 

Centro Nazionale per lo Studio del Manoscritto

Alla fine del 1989, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma è stato fondato il Centro Nazionale per lo Studio del Manoscritto.

Lo scopo del centro è conservare in un solo luogo i microfilm dei manoscritti delle diverse biblioteche italiane.

Se desiderate verificare la presenza di determinati documenti, potrete visionare il catalogo manoscritti online.

All’interno del magazzino della sala manoscritti e rari sono conservati 108.500 manoscritti microfilmati.

Agli utenti è concessa a scopo di studio la consultazione dei duplicati, mentre i negativi originali della raccolta sono conservati  in un archivio di sicurezza in un magazzino separato.

 

Come accedere alla Biblioteca Nazionale di Roma

Potrete raggiungere la biblioteca con il bus ( linee 75, 310, 492, 649) o prendendo la metro B e scendendo all’uscita Castro Pretorio, mentre se arrivate in auto è presente un parcheggio a pagamento riservato a chi è fornito di ingresso.

È permesso entrare alla Biblioteca Nazionale di Roma a chiunque abbia dai 18 anni in su e sia in possesso di un documento d’identità valido.

Potrete portare con voi un computer portatile, mentre non vi sarà permesso introdurre fotocamere e scanner portatili. Per borse e tutti gli altri oggetti non autorizzati è necessario lasciarli in un apposito guardaroba.

Se è la prima volta, prima di entrare recatevi all’ufficio accoglienza per il rilascio della tessera necessaria per l’ingresso.

 

Come fare la tessera?

Per poter accedere ai servizi della biblioteca nazionale, la tessera è indispensabile.

Come anticipato, vi basterà presentarvi con un documento all’ufficio accoglienza e relazioni con il pubblico e vi verrà rilasciata solo dopo aver compilato un modulo con i propri dati che successivamente verranno archiviati.

La tessera è gratuita e ha una validità di 5 anni, ma per continuare ad usufruire dei servizi dovrete rinnovarla ogni anno.

 

Scopri Roma e le sue bellezze

Se per motivi di studio o ricerca ti trovi a Roma per visitare la Biblioteca nazionale, se non l’hai mai fatto prima potrebbe essere l’occasione giusta per scoprire questa magnifica città.

Ma dunque, cosa vedere a Roma?

Partendo dalla stazione Termini puoi facilmente raggiungere il Colosseo, simbolo della città  e luogo dove un tempo combattevano i gladiatori. Da qui, passeggiando lungo via dei fori imperiali, puoi ammirare l’antico foro romano e raggiungere piazza Venezia e il vittoriano, comunemente chiamato Altare della Patria.

Una tappa imperdibile è inoltre la Fontana di Trevi. Giunto qui non potrai fare a meno di compiere il famoso lancio della monetina.

Successivamente, ti consiglio di dirigerti verso Piazza di Spagna e la scalinata di Trinità dei Monti. Dalla cima della scalinata, puoi proseguire verso Piazza del Popolo e ammirare il meraviglioso panorama. 

Ultimi due luoghi simbolo di Roma che ti suggerisco di visitare sono il Pantheon, con la cupola più grande del mondo e piazza Navona, facilmente riconoscibili per i numerosi artisti di strada e souvenirs.

Iscriviti alla community di OJ Eventi e scopri i tour della Città Eterna e di altre località in tutta Italia.

 

Hai mai preso in prestito un libro alla Biblioteca Nazionale di Roma?

Articolo di Leonardo Roda

Iscriviti per ricevere news su Roma

Scopri gli eventi su Roma

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza