Aperitivo: da Torino a Milano e Roma, alla Russia e alla Spagna - Oj Eventi

Aperitivo: da Torino a Milano e Roma, alla Russia e alla Spagna

aperitivo torino

Aperitivo: da Torino a Milano e Roma, alla Russia e alla Spagna

aperitivo torino

L’aperitivo, da Torino, ormai non è più un modo di preparare lo stomaco ai pasti principali ma è diventato un rito esportato ovunque nel mondo. Se, però, sei curioso di sapere come si svolge nelle altre parti d’Italia e del mondo continua nella lettura! Scoprirai anche quali sono i cocktail più in voga da sorseggiare mentre si degustano i piccoli stuzzichini che solitamente l’accompagnano.

 

Aperitivo: origine del termine

L’aperitivo a Torino definiva una bevanda che si sorseggia prima di un pasto principale per stimolare l’appetito. Questo termine attualmente si usa per definire anche l’intero evento sociale in cui ci si ritrova con amici o colleghi di lavoro prima della pausa pranzo, per chiacchierare e scambiarsi opinioni. Gli orari ideali per organizzare un aperitivo vanno dalle 11.30 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00

 

L’aperitivo da Torino a tutto il mondo

L’aperitivo è nato a Torino, nel 1786, dove si brindava con il vermouth, un vino molto speziato. Questa usanza si è diffusa, man mano, in tutta la penisola e in ogni regione si è affermata una particolare bevanda. Ad esempio in Veneto la fa da padrone lo spritz, nel Friuli Venezia Giulia il preferito da tutti è il prosecco, mentre in Sardegna si brinda con il vino. Con il tempo l’aperitivo è stato anche un po’ snaturato, ora sono molto di moda gli apericena.

Attualmente, però, si fa l’aperitivo in tutto il mondo per questo è bene sapere che in inglese si dice appetizer o pre dinner, per poterlo richiedere in qualsiasi bar.

E’ bene anche conoscere le caratteristiche di questo evento negli altri paesi:

  • a New york l’happy hour va dalle 16.00 alle 20.00. In questo arco di tempo tutti gli alcolici sono scontati. Normalmente non sono previsti degli stuzzichini da accompagnare alle bevande e questa usanza si perpetua durante la settimana ma non nel week end;
  • in Russia l’aperitivo si chiama zakuski che significa un “piccolo morso” infatti prevede, oltre che ai superalcolici come la vodka, un ricco buffet per accompagnare ogni sorso;
  • in Spagna ogni volta che si ordina una bevanda questa è servita insieme a una tapas, una piccola pietanza da accompagnamento. Infatti in questo stato europeo è sempre l’ora giusta per fare una pausa al bar.

Quali sono cocktail più trendy da bere?

Nell’aperitivo una componente che non può mai mancare è una bevanda, alcolica o analcolica, i cocktail più ricercati sono:

  • spritz, il cocktail più in voga tra i giovani, ha un colore aranciato dato dal campari o dall’aperol che sono aggiunti al prosecco;
  • moscow mule, è un mix a base di vodka ingentilito dal lime e da uno sciroppo di zenzero (ginger beer). Si serve in boccali di rame, ideale per chi ama i sapori forti;
  • americano, mantiene il fascino dell’aperitivo originale infatti è a base di vermouth con l’aggiunta di soda e bitter. Se al posto di quest’ultimo si versa del gin si prepara, invece, il negroni;
  • mojito, una bevanda molto estiva a base di menta, lime, zucchero e rum, sta alla maestria del barista preparare una miscela con il giusto mix d’ingredienti;
  • malibu, ottimo da sorseggiare in riva al mare con una cannuccia, è preparato miscelando rum, vodka e succo d’arancia;
  • martini dry, l’iconica bevanda che si beve nei party più esclusivi, servito in un bicchiere triangolare con il gambo altro e un’oliva. Si prepara mixando gin e vermouth dry.

Ognuno di questi cocktail ha un corrispettivo analcolico in cui si mantiene il sapore originale ma non viene aggiunta la componente alcolica.

 

Gli stuzzichini perfetti per accompagnare un cocktail

Non si può parlare di aperitivo se non ci sono degli stuzzichini per accompagnare ogni sorso di bevanda. Gli habitué dei pre dinner scelgono con cura il bar dove andare anche relativamente alla varietà e all’abbondanza del buffet offerto. Questo può essere costituito da cibi molto semplici come: noccioline, patatine, olive, pezzi di carota, pizzette, ecc. Ma si può trasformare anche in un vero e proprio pasto con assaggi di: pesce, carne, primi piatti e perfino dolci, per chiudere in bellezza.

 

Se anche tu sei un amante dell’aperitivo di Torino condividi in un commento il nome del tuo cocktail preferito o del bar che prepara gli stuzzichini più buoni nella tua città.

Articolo di Karen Angelucci

Iscriviti per ricevere news su Torino

Scopri gli eventi su Torino

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza