6 attività per un team building efficace - Oj Eventi

6 attività per un team building efficace

Team building

Hai mai sentito parlare di team building? Letteralmente significa “costruzione del gruppo”, è un’espressione applicata principalmente ai contesti lavorativi.

La terminologia comprende tutte quelle attività volte a favorire il lavoro di squadra, incentivando la comunicazione e creando un clima di fiducia e collaborazione fra i dipendenti di un’impresa.

Instaurare empatia, complicità e una rete di sostegno fra persone che condividono gli stessi obiettivi professionali, è fondamentale tanto per la produttività dell’azienda, quanto per il benessere psicologico dei lavoratori.

 I vantaggi del team building

Nelle realtà lavorative di équipe, collaborare in modo armonico e funzionale non è sempre così semplice e immediato, soprattutto perché ci si trova a doversi confrontare con diverse personalità.

È molto importante riuscire a creare all’interno del contesto professionale un senso di appartenenza e complicità fra i colleghi, innescare un atteggiamento positivo che spinga l’intero gruppo a focalizzarsi sulla mission aziendale.

Il team building è proprio il processo che rafforza lo spirito di squadra dello staff, attraverso attività ed esercizi condivisi.

Alcuni vantaggi del team building sono:

  • il miglioramento delle relazioni interpersonali;
  • l’incremento di motivazione e di produttività;
  • lo sviluppo della capacità di ascolto e comprensione;
  • una maggiore abilità nella comunicazione e nel problem solving;
  • uno spiccato aumento di creatività e inventiva.

6 idee di team building

Esistono numerose attività volte a incentivare la costruzione e\o il consolidamento di un gruppo di lavoro. Possono essere formali o informali, praticate in ambienti chiusi o aperti, durante gli orari d’ufficio o nel tempo libero.

Di seguito riportiamo alcune idee da cui prendere spunto per valorizzare e sfruttare al meglio lo strumento del team building.

 1. Il kick of meeting

Tradotto in italiano sarebbe il “calcio d’inizio”, è un termine utilizzato per indicare la riunione preliminare fra tutti i membri del team, convocata dal project manager per lanciare un nuovo progetto.

Durante il kick of meeting vengono descritti i traguardi che si vogliono raggiungere e le informazioni riguardanti il programma.

Lo si può fare in modo interattivo e avvincente, attraverso giochi di collaborazione e tecniche motivazionali.

In questo modo ognuno dei partecipanti si sentirà coinvolto nell’intento aziendale, attraverso la condivisione di obiettivi e strategie per raggiungerli.

2. Le cene aziendali

Quale occasione migliore di una cena per riunirsi e socializzare con i propri colleghi fuori dal posto di lavoro?

Secondo recenti studi, mangiare in compagnia migliora le relazioni sociali, attraverso un meccanismo di condivisione di idee legato al piacere del cibo.

Una cena aziendale rappresenta infatti un’opportunità per conoscersi meglio, scambiarsi opinioni e condividere preoccupazioni e proposte in un clima di totale convivialità.

Permette inoltre di smorzare i conflitti legati all’ambiente lavorativo, per riscoprirsi in un rapporto più complice e armonioso con persone che ogni giorno vivono le medesime fonti di stress.

Una soluzione originale potrebbe essere quella di organizzare cene a tema (anni ‘60, ‘70, ‘ 80, ‘90, storica, teatrale, musicale ecc..) per divertire e stimolare la fantasia dei partecipanti. Il tema dovrà essere rappresentato nel dettaglio da ogni particolare: la location, la musica e l’abbigliamento dei commensali.

 3. La settimana bianca

Il team building sulla neve è un’occasione per vivere un’esperienza all’aria aperta, in paesaggi suggestivi ed estremamente benefici dal punto di vista della salute psicologica.

Le attività da svolgere sul manto nevoso sono numerose e ogni tipologia porta a risultati diversi.

Una delle più accreditate è la ciaspolata, ovvero una passeggiata che permette di entrare in sintonia con la natura circostante e i compagni di viaggio, in cui si calzano racchette da neve funzionali anche per i meno esperti.

Per gli amanti degli sport invernali, c’è la possibilità di cimentarsi nelle discese libere, instaurando una sana competizione fra i colleghi, in modo da riscoprire il valore del confronto senza rivalità.

Al termine delle attività sportive giornaliere, ci si ritrova nei tipici rifugi di montagna per trascorrere calde serate in compagnia davanti a cibo gustoso e calici di buon vino.

 4. Sport di gruppo

 

Per aumentare l’affiatamento, la motivazione e la comunicazione all’interno di un team, molte aziende decidono di organizzare sfide sportive all’esterno del contesto lavorativo.

Queste iniziative sono vantaggiose non solo perché il movimento fisico è fondamentale per una buona salute, ma anche perché rafforzano la cooperazione e la condivisione delle singole competenze, attraverso una distribuzione dei compiti per il raggiungimento di traguardi collettivi.

Lo sviluppo dell’atteggiamento vincente allenato con le discipline sportive risulterà evidente anche sul campo di lavoro.

Le attività di squadra più quotate per un team building efficace sono:

  • tornei di calcetto;
  • partite di pallavolo;
  • partite di tennis;
  • partite di basket.

 5. Attività ricreative

Sviluppare la creatività è fondamentale per trovare nuove forme di comunicazione e di interazione con l’altro. Riuscire ad esprimere la propria interiorità permette di aumentare l’autostima e rafforzare di conseguenza le relazioni interpersonali.

Le aziende possono organizzare laboratori ricreativi oppure allestire spazi per permettere ai dipendenti di dare libero sfogo al loro estro.

Le forme artistiche da poter sfruttare come occasione di team building sono infinite. Dalla pittura alla fotografia, dalla scrittura al disegno, dalla musica alla cucina.

Con queste esperienze ognuno dei colleghi potrà vivere momenti di insolita introspezione ma anche di profonda condivisione.

 6. Eventi aziendali

La promozione di eventi interni è fondamentale per consentire ai membri del team di instaurare legami più stretti, e per vivere l’ambiente lavorativo non solo come un luogo dove esercitare meccanicamente la propria prestazione, ma anche come un accogliente punto di ritrovo.

Un buon team building si avvale della frequente organizzazione di eventi, degustazioni, della celebrazione di ricorrenze e traguardi raggiunti.

Festeggiare i risultati conseguiti con impegno e dedizione è molto importante per chi ha contribuito al successo, perché gli conferisce gratificazione e motivazione per ricercare nuove piccole e grandi vittorie. Il tutto attraverso momenti ludici e di condivisione fra persone che ogni giorno combattono le stesse battaglie quotidiane, per la conquista della medesima meta.

Conoscevi già il significato di team building? Hai mai organizzato o partecipato ad attività di questo tipo? Raccontacelo nei commenti!

Articolo di Sofia Tamborra

Iscriviti per ricevere news

Idee team building consigliate da Oj eventi

Entra nella nostra chat telegram

Contattaci per assistenza